Soul Clap
Ott
14
2016

Soul Clap

Soul Clap

Crew Love Records

House
Precedente
Demdike Stare – Wonderland Demdike Stare - Demdike Stare – Wonderland
Successivo
Grunewald EP Peter Broderick - Grunewald EP

Info

Pubblicato il 14 ottobre 2016, Soul Clap è l’omonimo album del duo di Boston che segue Efunk (2012). Circondati da vecchi (Nick Monaco, Lonely C e Wolf + Lamb) e nuovi amici, la formazione prosegue lungo le coordinate house, boogie, funky e disco dell’esordio lungo con svago e piglio spensierato, un cocktail da sorseggiare in giacca e cravatta, mood sentimentale, mai troppo scomposto o azzardato. A prevalere sono i groove caldi e tante piroette funk per un’operazione nostalgia che strizza l’occhio ai Settanta e ai primi Novanta di Chicago e dintorni, il tutto spalmato di glassa pop house e sofisticata polvere di stelle black. In questo senso vanno interpretate tracce come Timespent (con la voce femminile di Phill Celeste) le tastiere soulful di Shine – This Is It (con vocal dell’ottima Nona Hendryx) o quelle sature di Numb (con Ebony Houston). La passione per il connubio tra funky e house old school la si ritrova in Future 4 Love dove i Nostri collaborano con il Funkadelic Billy “Bass” Nelson, icona che compare anche nell’emblematica Funk Bomb.

L’album è inscalfibile, ben arrangiato e vario sia dal punto di vista produttivo che per la scelta delle vocalist. Le session con i leggendari Funkadelic di George Clinton del 2013 (dalle quali è nato il brano In Da Kar con Sly Stone alle tastiere) e la partecipazione a Louie Vega Starring…XXVIII, l’ultimo album dell’omonima icona house, hanno fatto gioco del resto, del resto il duo non sembra essere mosso da altro se non mere esigenze produttive / sartoriali in una scaletta piena di maniere ma senz’anima.

di Edoardo Bridda

Altre notizie suggerite