Steam Rooms EP
Lug
19
2019

Okzharp, DJ Lag

Steam Rooms EP

Hyperdub Records

UK garage / Future garageBass musicElettronica
Precedente
Days of the Bagnold Summer Belle And Sebastian - Days of the Bagnold Summer
Successivo
Magmamemoria Levante - Magmamemoria

Info

Uniscono le forze due dei produttori più interessanti della nuova generazione Hyperdub: entrambi originari del Sudafrica OKZharp (residente a Londra e già collaboratore nel trio LV e nel duo con Manthe Ribane) e DJ Lag danno alle stampe il 19 luglio 2019 – sull’etichetta di Kode9 – lo Steam Rooms EP, quattro tracce che prendono il nome dal gergo sudafricano per indicare i club: «tempo fa i club si chiamavano  ‘camere a vapore’, e i primi brani dello stile gqom (una sorta di controparte sudafricana dello UK funky anni ’10) venivano suonati proprio in quei posti. Il disco è una specie di tributo a quello stile».

I brani sono stati registrati e composti nel 2018, fra una pausa e l’altra dei rispettivi tour. L’opener Now What utilizza come strumento un raschietto di legno, che veniva associato alla magia e ai rituali, un campanaccio e alcuni sample da canti folk. Steam One è invece ispirata ai set Hyperdub di DJ Lag, con kicks sincopati che mescolano il DNA di South London con quello di South Durban, in Sudafrica. Nyusa (in ascolto di seguito) viaggia invece più su coordinate acide e la conclusiva Sambe utilizza il cosiddetto stile sudafricano ‘Terminator’, una specie di funky house tagliata con il gqom.

di Marco Braggion

Widget

Altre notizie suggerite