May You Be Held
Set
18
2020

SUMAC

May You Be Held

Thrill Jockey

AvantNoiseMetalPost-HC
Precedente
Buly Pank – American Buffet Marco Parente - Buly Pank – American Buffet
Successivo
Silver Ladders Mary Lattimore - Silver Ladders

Info

May You Be Held è l’album dei Sumac – power trio formato da Aaron Turner (Isis, Old Man Gloom), Brian Cook (Russian Circles, Botch) e Nick Yacyshyn (Baptists) – in uscita il 18 settembre via Thrill Jockey. Registrato da Kurt Ballou dei Converge e da Matt Bayles, il lavoro è incentrato sul delicato momento attraversato dall’umanità, colpita da profonde crisi politico-sociali e ambientali, nonché dall’imperversare della pandemia.

«In questo periodo di significativi sconvolgimenti, la società sembra aver raggiunto la fine di una fase. Come artista, credo sia di enorme importanza assorbire e interpretare questo processo di dissoluzione, ma anche quello di trasformazione che si spera seguirà a tutto ciò – dice Turner a proposito dell’album – Anche se non credo che siamo sull’orlo della distruzione collettiva, questa è chiaramente una fase cruciale nella storia dell’umanità».

Prima anticipazione dell’album, il brano The Iron Chair, che conferma le ottime derive avant-garde applicate dalla band al loro suono pesantissimo, emerse con il precedente Love in Shadows e sopratutto dalla collaborazione con Keiji Haino in American Dollar Bill – Keep Facing Sideways, You’re Too Hideous To Look At Face On.

Su SA nella pagina dedicata ai Sumac potete leggere alcune recensioni, tra cui quelle dei sopracitati Love in Shadows e American Dollar Bill.

di Massimo Onza

Altre notizie suggerite