Album

Thee Silver Mt. Zion

Fuck Off Get Free We Pour Light On Everything

21 Gennaio 2013 post-rock

Primo lavoro dalla lunghezza canonica, dal debutto come trio circa 15 anni fa, Fuck Off Get Free We Pour Light On Everything è, stando a quanto si apprende nella scheda ufficiale dell’album su Constellation, “il primo e definitivo documento del ritrovato suono e stile come quintetto” dei Thee Silver Mt. Zion. L’album presenta alcuni brani rock testati dal vivo come Fuck Off Get Free (For The Island Of Montréal), Take Away These Early Grave Blues e What We Loved Was Not Enough, assieme agli inediti Little Ones Run, Rains Thru The Roof At Thee Grande Ballroom (For Capital Steez) e alla traccia emblema del lavoro, Austerity Blues (di cui è già disponibile un estratto in ascolto tramite il player integrato Soundcloud), forte di un testo come “Lord let my son live long enough to see that mountain torn down”.

Sempre secondo la nota stampa Fuck Off Get Free mescola “sdegno a speranza in un modo non-romantico“. “C’è ancora molto per cui combattere, e ci sono ancora alcune canzoni di lotta da cantare” affermano con fierezza Efrim Menuck, Thierry Amar e Sophie Trudeau, trio che è un po’ l’asse portante dei Godspeed You! Black Emperor.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota
  • 1 FUCK OFF GET FREE (FOR THE ISLAND OF MONTREAL)
  • 2 AUSTERITY BLUES
  • 3 TAKE AWAY THESE EARLY GRAVE BLUES
  • 4 LITTLE ONES RUN
  • 5 WHAT WE LOVED WAS NOT ENOUGH
  • 6 RAINS THRU THE ROOF AT THEE GRANDE BALLROOM (FOR CAPITAL STEEZ)

I più ascoltati