Walton – Abyss EP
Mar
06
2020

Walton

Walton – Abyss EP

Tectonic

Grime
Precedente
Bent Arcana Bent Arcana - Bent Arcana
Successivo
Walton – Debris Walton - Walton – Debris

Info

A due anni dalla pubblicazione dell’ultimo lavoro lungo – Black Lotus – il mancuniano Walton torna sulla Tectonic di Pinch con un’ottima mano di produzioni a cavallo tra la post-garage del giro Keysound e il weightless sound promulgato dagli inossidabili Mumdance e Logos. Tra queste due prove il producer non è stato affatto fermo. Solo nel 2019 ha fatto uscire 4 EP tra i quali va almeno citato il tellurico cyber(ghetto)punk di Horse Mouth con Anthoney Hart in arte East Man su Hi Tek, nomen omen dell’etichetta e omonimo stile che il producer del Sussex ha battezzato per le sue produzioni.

Con il nuovo EP, pubblicato il 6 marzo 2020, veniamo inizialmente risucchiati dall’aspirapolvere intergalattico. Si parte con Scooped, tra spezzati garage e un cupo wobble sound a far da refrain nella più iconica delle modalità Tectonic. SBWYS fa brillare micce nella nebbia articolandosi su un banger agitato da broken beat e trapunte hoover, giusto per non farci mancare il rimando ai primi 90s. Smashed Crabs, di nome e di fatto: va di frusta e sincopi gettandosi nelle intercapedini della primissima dubstep, quando ancora la chiamavano dark garage. Chiude la title track, Abyss, un giocare a pong con le mani sul mixer a spalmar bassi, le voci ragga a mormorare sullo sfondo come piacciono all’amico Wen, e quell’oscuro tunnel a profilarsi all’orizzonte e a confondere le nostre linee spazio-temporali.

di Edoardo Bridda

Altre notizie suggerite