WHEN WE ALL FALL ASLEEP, WHERE DO WE GO?
Mar
29
2019

Billie Eilish

WHEN WE ALL FALL ASLEEP, WHERE DO WE GO?

Interscope Records

Pop
Precedente
Good at Falling The Japanese House - Good at Falling
Successivo
Groove Denied Stephen Malkmus - Groove Denied

Info

In uscita il 29 marzo 2019 via Darkroom/Interscope, WHEN WE ALL FALL ASLEEP, WHERE DO WE GO? è l’album di debutto di Billie Eilish che segue l’EP del 2017 dont smile at me (che conteneva le hit Bellyache e Ocean Eyes). Il disco, ispirato dai film dell’orrore, è stato scritto, prodotto e registrato interamente dalla 17enne songwriter nella sua casa d’infanzia a Highland Park, Los Angeles, con l’aiuto del fratello Finneas. Il disco è stato anticipato dal singolo Bury a friend e dai brani you should see me in a crown, when the party’s over e wish you were gay.

«…di quando vuoi stare così tanto con una persona da soffrirne e non vuoi accettare che questa persona non voglia stare con te. Almeno se fosse gay avrei una valida ragione per accettare il rifiuto e la mancanza di interesse nei miei confronti. Ho composto questa canzone quando avevo 14 anni – scrive la cantante nella press – ed ero pazzamente innamorata di un ragazzo. Credo possa essere un modo divertente e giocoso per superare questo rifiuto».

La sua proposta si incanala bene in quell’insieme di produzioni che interseca sinuose melodie pop/r’n’b (che non disdegnano l’autotune) e arrangiamenti electro-Hip Hop, tra avvolgenti bassi ed inserti elettronici (in questo caso d’ispirazione thriller e horror, come da concept). Sul lato dell’intimismo non manca nemmeno la ballata piano/voce à la Tori Amos, come si ascolta in when the party’s over.

di Edoardo Bridda

Widget

Altre notizie suggerite