dTHEd

Biografia

dTHEd sono Fabio Ricci (vonneumann, routine), Simone Lanari (Ask The White, Ant Lion, Walden Waltz, Sycamore Age), Isobel Blank (Ask The White, Ant Lion, Isobi, Vestfalia) coadiuvati da alcune AI. L’impianto teorico di dTHEd prende forma dai concetti espressi da Timothy Morton nel suo libro “Iperoggetti”, dalla neurodiversità e dalle eleborazioni sensoriali alternative. È una ricerca sulle possibilità offerte dai moderni strumenti elettronici con metriche variabili. dTHEd utilizza un ampio spettro di tecniche sonore offerte dagli strumenti elettronici, dal sampling agli algoritmi (imperfetti) delle AI per creare una hyper-musica che abbia un senso post-umano.

Le strutture ed i beats sono scritti ed intesi per andare oltre le possibilità umane, i ritmi sono chiaramente insuonabili da qualsiasi essere umano, poiché le battute trascendono i limiti cognitivi neurotipici, ma i suoni restano umani perchè campionati da strumenti reali. Il che produce un effetto di confusione. Quello che credi di sentire, non è necessariamente quello che sta suonando realmente. Questa è musica puramente post-umana: una musica che riconosce che siamo ormai entrati nell’età dell’asimmetria, come dice appunto Morton. (label press)

Leggi tutto

Altre notizie suggerite