CHAMOISicX 2019

Dal 19 Luglio al 21 Luglio 2019

Precedente
Yeah Festival 2019 Yeah Festival 2019
Successivo
Nos Alive 2019 Nos Alive 2019

Info

Torna a Chamois dal 19 al 21 luglio 2019, a 1815 di altitudine nella Valle del Cervino, nell’unico Comune d’Italia in cui le auto non possono circolare, la nuova edizione di CHAMOISic. «La maggior parte dei festival – raccontano gli organizzatori in un comunicato stampa – mira ad un pubblico: compone il palinsesto con personaggi mediatici o rappresentanti generazionali per coinvolgere culture sociali diffuse. I concerti di CHAMOISic, invece, non vanno incontro ad alcun pubblico specifico ma è il pubblico stesso ad andare incontro al festival, sperimentando su di sé il valore della resilienza aggiungendo i concerti in quota. In 10 anni di festival innestato da zero in una location nuova a ospitare un evento culturale, abbiamo capito che il pubblico è molto ricettivo, curioso e vivo, specie quando il bilanciamento di un programma è ottimizzato con una certa cura per la ricerca ma anche per il pubblico, cioè il primo fruitore e motore di un processo culturale».

Il programma del gran finale in Alta Quota

Come da tradizione, i concerti a Chamois si svolgeranno all’aperto dal tardo pomeriggio, con il fondale della Valle, e alla sera nelle locande del paese. Si parte venerdì 19 luglio e il primo ad esibirsi sarà un’artista valdostano: SUB_MODU, alsecolo Romeo Sandri, autore di una musica elettronica di matrice afro-americana, tra ritmi ipnotici e richiami jazz. A seguire MELOS FILARMONICA, che aprirà con la Holberg Suite (1884), capolavoro neoclassicista del compositore norvegese Grieg, per poi approdare al Novecento tra jazz e mondo contemporaneo, con la voce di Maria Laura Baccarini che sarà ospite insieme alle composizioni del contrabbassista Federico Marchesano e alla tromba di Giorgio LI Calzi.

Sabato 20 luglio si parte con i PRANK!, un trio che suona jazz con l’energia del rock composto da Enrico Degani alla chitarra, Federico Marchesano al contrabbasso e Dario Bruna alla batteria. A seguire, in esclusiva italiana, i TAMIKREST, gruppo originario del Mali di etnia Tuareg, tra i principali rappresentanti del desert blues, corrente musicale nata dopo la rivolta Tuareg di fine anni ‘90. I Tamikrest saranno introdotti da un incontro, realizzato in collaborazione con RivoliMusica, con il giornalista John Vignola di Radio 1 e da Domenico Quirico, reporter per il quotidiano La Stampa, inviato nelle zone di guerra in Africa.

Domenica 21 luglio JIMI TENOR cambierà il registro musicale a Chamois. Potremmo azzardare che un altro grande artista finlandese, Kaurismaki, sta al cinema proprio come Jimi Tenor sta alla musica, elaborando in modo estremamente personale i vari punti di contatto tra differenti linguaggi, in questo caso il rock, il jazz e la matrice africana, in bilico tra afro-beat e la cocktail music. Il concerto sarà preceduto dall’esibizione in solo di MARIA LAURA BACCARINI, cantante, attrice e improvvisatrice, da anni di base a Parigi dove è voce dell’Orchestre National du Jazz. Gli artisti che si esibiranno alla sera nelle locande di Chamois sono i già citati PRANK! venerdì 19 e l’eclettica WORLD JAM del flautista TOTI CANZONER, sabato 20 luglio, con Gabriele Tommaso alla chitarra, Simone Bellavia al basso e Ruben Bellavia alla batteria. Domenica 21 invece, per il chill-out fnale, un viaggio musicale curato in compagnia di ALESSANDRO GAMBO e dei suoi giradischi.

Leggi tutto

Altre notizie suggerite