Dal 16 Ottobre 2019 al 19 Ottobre 2019

Electropark 2019

Da mercoledì 16 a sabato 19 ottobre 2019, a Genova, ritorna Electropark, il festival dedicato ai più recenti sviluppi dell’elettronica e della cultura contemporanea. «Nato nel 2012 da un gruppo di under 30 – recita il comunicato stampa – nelle sette precedenti edizioni il festival ha saputo raccontare i nuovi percorsi delle sonorità elettroniche globali, valorizzando nel contempo il ricchissimo tessuto urbano e culturale del capoluogo ligure: recentemente indicata dal prestigioso magazine internazionale di economia e lifestyle Forbes tra le cinque città di mare più belle del nostro paese (in cima alla lista composta da Napoli, Palermo, Roma e Venezia), Genova è uno dei centri urbani più affascinanti e insieme meno conosciuti del Mediterraneo. Il fascino della “Superba” è ben rappresentato dagli headquarters scelti per questa ottava edizione di Electropark: il Porto Antico, storico epicentro del commercio e della vita genovese, e il quartiere di Prè, fulcro di quello che con i suoi 113 ettari di superficie complessiva rappresenta uno dei centri storici medievali più estesi d’Europa. Quartiere multietnico per eccellenza, con il 31,6% di residenti nati all’estero (la percentuale più alta tra tutti i quartieri della città), Prè in particolare – dal 2016 cuore pulsante della manifestazione – riflette perfettamente lo spirito di un festival che attraverso la musica ha voluto mettere da subito al centro dell’attenzione i concetti di contaminazione, di apertura e di valorizzazione del territorio dal punto di vista del patrimonio storico e culturale».

Gli artisti
In line up figurano: Andrew Weatherall, Rrose, Giant Swan, Tomoko Sauvage & Emmanuelle Parrenin, Alberto Barberis  – gli ultimi due con due live in anteprima italiana –  RAMZi, Sculpture, Zenker Brothers in back to back con Stenny, Piezo (IT). A loro si aggiungono, nell’ultimo annuncio di line-up, William Basinski, geniale musicista e compositore statunitense, sarà sabato 19 ai Magazzini del Cotone per accompagnare dal vivo la sorprendente performance audiovisiva 10000 Peacock Feathers in Foaming Acid, realizzata dal duo di artisti Evelina Domnitch (BY/NL) – Dmitry Gelfand (RU/NL) ed ispirata allo studio del comportamento delle pellicole di sapone in campo ottico, svelate grazie all’utilizzo di luce laser per farne emergere le complesse nanostrutture. Ultimo artista ad entrare nel cartellone di quest’anno è invece Jamal Moss a.k.a Hieroglyphic Being, figura storica della scena sperimentale di Chicago (producer e fondatore dell’etichetta di culto Mathematics), anche lui tra i protagonisti dell’attesissima serata di chiusura del 19 ottobre sul Porto

Il programma

mercoledì 16 ottobre
c/o Villa del Principe (Galleria Aurea)
19.30 opening
21.00 Alberto Barberis (IT) live A/V world première*

giovedì 17 ottobre
c/o Chiesa di San Giovanni di Pré
22.00 Tomoko Sauvage (JP) & Emmanuelle Parrenin (FR) live Italian première
venerdì 18 ottobre
c/o Magazzini Del Cotone (Porto Antico)
21.30 Sculpture (UK) live A/V
23.00 RAMZi (CA) live italian première
00.00 Andrew Weatherall (UK) dj set
02.30 Zenker Brothers (DE) B2B Stenny (IT) dj set

sabato 19 ottobre
c/o Magazzini Del Cotone (Porto Antico)

21.00 William Basinski (US), Evelina Domnitch (BY/NL), Dmitry Gelfand (RU/NL) pres. ‘10000 Peacock
Feathers in Foaming Acid’ – live A/V
23.00 Piezo (IT) dj set
01.00 Giant Swan (UK) live
01.30 Hieroglyphic Being (US) live
02.00 TBA
03.00 Rrose (US) dj set

Contest
Artisti Confermati
Concerti

I più attesi