Dal 23 Agosto 2019 al 25 Agosto 2019

Sparks Festival 2019

Il 23, 24 e 25 agosto 2019, al Parco Grotte di Putignano, si svolgerà la sesta edizione di SPARKS Festival, un evento che coniuga creatività, musica, arti visive e cibo di qualità in un contesto ambientale unico ed affascinante.
 Nata nel 2014 dal desiderio di associazioni, privati e dell’Assessorato alla cultura di rivalorizzare uno dei luoghi più affascinanti di Putignano, la manifestazione ha avuto una crescita costante e una specifica definizione identitaria, diventando sempre più un festival della creatività, del gusto e delle arti contestualizzato con il genius loci del territorio.

Ampio spazio alle sonorità più innovative della nuova scena, con musicisti internazionali che hanno scelto proprio Putignano come “residenza artistica”: l’iconica etichetta tedesca PAN label, tra le più autorevoli al mondo nel campo della musica d’avanguardia, fondata dal guru greco dell’elettronica Bill Kouligas, è infatti “resident label” – cioè etichetta residente – del festival, con le attese performance di alcuni degli artisti più interessanti della sua scuderia: Beatrice Dillon, Toxe, Still feat. Kaiyde e Freweini. A completare il cartellone, il giovane genio olandese Jameszoo, da poco approdato alla Brainfeeder di Flying Lotus, Moses Boyd, astro nascente della fervente scena jazz londinese, i ragazzi di una delle più consolidate realtà del clubbing italiano Fat Fat Fat Soundsystem, gli italiani Ivreatronic e Jolly Mare, e i talenti di casa: il maestro Gianni Pinto, About Blank e gli Smashroom I Need. Sempre protagonista la musica con l’afterparty organizzato con DSNC e Mucca presso Masseria Capone, la performance di Michele Costante b2b Not Mass, Max Cyelle e Think’d e il concerto per all’alba della domenica.

Un vero e proprio festival della creatività in un contesto ambientale straordinario: Putignano diventa l’epicentro di una tre giorni di respiro internazionale, valorizzando uno dei luoghi più affascinanti della Puglia. In questa edizione, la già suggestiva cornice ambientale del parco sarà resa ancora più suggestiva e affascinante dalle installazioni e dagli allestimenti che saranno realizzati grazie alla collaborazione tra Faniuolo Illuminazioni, specializzata nell’arte delle luminarie dal 1875, Chiodo Fisso nella lavorazione di ferro e legno, Fau Festival fabbricazione e arte urbana, Resin Mag Scenografie, le installazioni visive a cura di Alberto Zampano/Ultralow e Silvia Montevecchi, due talentuosi artisti provenienti dal vivaio di LABA e l’allestimento di Nimar. E ancora: fotografia con il progetto site specific di Dino Frittoli e dello studio F-Project, performance di arte circense. Immancabile l’area food, animata da alcuni dei migliori produttori e ristoratori locali, e quella relax, pensata per chi semplicemente vuole cogliere il festival come un’occasione conviviale e sociale, con l’allestimento curato da Coopera. Durante le serate del festival sarà possibile immergersi a 30 metri nel sottosuolo per esplorare le grotte carsiche, la cosiddetta Grotta del Trullo.

Contest
Artisti Confermati
Concerti

I più attesi