Film

Peter Morgan

The Crown – Stagione 4

15 Novembre 2020 Regno Unito drammatico

Dopo il successo di pubblico e critica delle prime tre stagioni di The Crown, la quarta è disponibile su Netflix dal 15 novembre. Creata da Peter Morgan, la serie ripercorre le varie fasi della monarchia inglese dall’ascesa al trono di Queen Elizabeth II (Claire Foy/ Olivia Colman) fino ad arrivare, si presume, quasi ai giorni nostri. La quarta stagione è ambientata negli anni Ottanta e segue in parallelo gli anni di malgoverno di Margaret Tatcher, interpretata da una straordinaria Gillian Anderson, e la storia dell’unione tra Lady Diana/Emma Corrin e il Principe Carlo/Josh O’Connor.

Sul finire degli anni ’70, la regina Elisabetta si appresa a festeggiare i 25 anni di regno, nel 1977, precisamente. Lei e la sua famiglia sono occupati a preservare la linea di successione, assicurandosi di trovare la sposa più adatta per il principe Carlo, che a 30 anni è ancora celibe. Nel frattempo, la Gran Bretagna inizia a risentire dell’impatto delle politiche di divisione introdotte da Margaret Thatcher, la prima donna inglese investita della carica di primo ministro. Tra lei e la regina sorgono tensioni che peggioreranno quando la Thatcher guiderà il Paese nella guerra delle Falkland, generando conflitti all’interno del Commonwealth.

Mentre la storia d’amore tra Carlo e una giovane Lady Diana Spencer – una sorta di controparte del giovane Filippo: anche lui spirito mai domo e indipendente, all’inizio – regala una favola estremamente necessaria all’unione del popolo britannico, soprattutto durante il tour in Australia e Nuova Zelanda, a porte chiuse, lontano dai riflettori, è tutt’altro: risentimento, invidia, amarezza. E la famiglia non potrà che uscirne ancora più divisa.

Ciò che ha fin da subito affascinato di The Crown e magnetizzato l’attenzione dello spettatore è l’acutezza della scrittura sia dei personaggi che delle trame e sotto-trame in cui essi si muovono. Il punto di vista scelto in fase di sceneggiatura tende ad abbracciare una pluralità di voci e non lascia “scoperto” mai nessun personaggio, creando anche dei significativi parallelismi. Se, ad esempio, il fulcro della terza stagione era il personaggio dilaniato dalla solitudine della Principessa Margaret, o nella seconda l’indomito Filippo, in questa quarta la protagonista indiscussa è la drammaticità del personaggio, più che della storia, di Lady Di.

Filmografia
Trailer
Voti
Vota
Amazon

I più visti