Woody Allen and Mia Farrow In Leningrad With children Satchel, Lark, Dylan, Fletcher, Daisy And Soon Yi, Moses. Credit: 1605726Globe Photos/MediaPunch /IPX

“Allen V. Farrow”. Mia Farrow rilancia le sue accuse a Woody Allen in un documentario shock su HBO

Si tratta di un resoconto di uno degli scandali pubblici più celebri degli ultimi 30 anni, quello che colpì il regista Woody Allen.

HBO Documentary Films ha diffuso in streaming il trailer di Allen V. Farrow, documentario girato in gran segreto e diretto da Kirby Dick & Amy Ziering e Amy Herdy. Composto da quattro parti, debutterà il prossimo 21 febbraio. Si tratta di un resoconto di uno degli scandali pubblici più celebri degli ultimi 30 anni, quello che colpì il regista Woody Allen, accusato dall’allora compagna Mia Farrow di aver abusato della figlia Dylan, di soli sette anni, dopo aver scoperto la relazione tra Allen e Soon-Yi, figlia adottiva dell’attrice.

Il lavoro conterrà interviste esclusive a Mia Farrow, Dylan Farrow, Ronan Farrow, l’amica di famiglia Carly Simon, l’avvocato Frank Maco, più ad altri parenti, amici e testimoni di prima mano. Chiaramente tutta l’operazione sembrerebbe orchestrata per parlare a favore della Farrow, poiché mancano all’appello le testimonianze del contraddittorio, dello stesso Allen, nonché di Moses Farrow, altro figlio adottivo dell’allora coppia che da anni difende Allen e per questo è stato allontanato dalla famiglia.

Nella sua autobiografia, Allen riporta la sua versione dei fatti e i vari avvenimenti che si susseguirono – non solo le sue testimonianze ma anche quelle di chi lavorava per la signora Farrow, non pretendendo mai di aver ragione ma semplicemente di ascoltare come sono andate le cose. Alla fine dell’indagine svoltasi negli anni ’90 contro Woody Allen, il processo non avvenne mai poiché non vi erano prove che il fatto fosse mai stato compiuto.

Furbescamente, le accuse contro il regista sono tornate in auge con l’esplosione del movimento #MeToo.

Tracklist