“Big Little Lies” è stata rinnovata per una seconda stagione. Andrea Arnold alla regia

Big Little Lies, ovvero la mini serie televisiva del canale via cavo statunintense HBO (nota in Italia come Piccole grandi bugie), è stata rinnovata per una seconda stagione dopo il successo conseguito dalla prima e in seguito al trionfo agli ultimi Emmy Awards (Miglior miniserie TV, Miglior regia per un film, miniserie o speciale drammatico a Jean-Marc Vallée, Miglior attrice per una miniserie o film TV a Nicole Kidman, Miglior attrice non protagonista per una miniserie o film TV a Laura Dern,  Miglior attore non protagonista per una miniserie o film TV a Alexander Skarsgård).

A dare la notizia, il magazine Vulture, che indica l’acclamata Andrea Arnold (Red Road, Fish Tank e American Honey) come regista dei sette nuovi epiodi. Anche la nuova stagione, che vedrà nuovamente protagoniste Nicole Kidman e Reese Witherspoon, sia nel ruolo di attrici che di produttrici esecutive, si avvarrà degli scritti di Liane Moriarty, sul cui romanzo era originariamente basata la serie originale. La scrittrice ha infatti vergato appositamente una storia inedita che servierà come base per l’inedita trama, di cui non si conoscono ancora dettagli.

Big Little Lies andrà in onda con tutta probabilità nel 2019 secondo il responsabile del palinesto HBO Casy Bloys, che ha escluso la sua messa in onda il prossimo anno per problemi logisitco organizzativi che riguardano innanzitutto la disponibilità degli attori (che pare siano stati tutti confermati) e dei nuovi protagonisti. Creata da David E. Kelley, la prima serie è stata trasmessa dal canale via cavo HBO dal 19 febbraio al 2 aprile 2017 con tutte e sette le puntate dirette da Jean-Marc Vallée.

9 Dicembre 2017 di Edoardo Bridda
Precedente
Migliori album 2017. Le considerazioni e la playlist di Federico Sardo Migliori album 2017. Le considerazioni e la playlist di Federico Sardo
Successivo
Thom Yorke. Il suo catalogo solista è tornato in streaming via Spotify Thom Yorke. Il suo catalogo solista è tornato in streaming via Spotify

Altre notizie suggerite