Gorillaz. Murdoc “discute” di Brexit, Ringo Starr, Blur e Oasis

A pochi giorni dalla pubblicazione dell’ultimo aggiornamento con il Book of 2D e del Book of Murdoc, il personaggio autoproclamatosi leader dei Gorillaz ha “concesso” un’intervista a Noisey. Nel corso della conversazione, Murdoc ha rivissuto la sua infanzia in Inghilterra, dalla sua prima performance “scolaresca” di Wheels on the Bus, all’età di 6 anni, al suo primo bacio. Murdoc ha poi elogiato Ringo Starr, perché «mentre tutti gli altri erano impegnati a uscire di testa negli Ottanta, lui ci consegnava il suo lavoro migliore in carriera con Thomas the Tank Engine», per poi affermare senza mezzi termini che i Beatles sono meglio degli Stones e che gli Oasis sono meglio dei Blur.

Interrogato su cosa avesse votato durante il referendum per l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea (Brexit), Murdoc ha risposto: «Perché dovrei abbandonare qualcosa di così grandioso. Sapevate che la Lituania è al primo posto nella classifica mondiale degli upload e download più veloci? Immaginate com’è in quel Paese lo streaming…». Per leggere l’intervista completa, vi rimandiamo al sito ufficiale di Noisey.

31 Ottobre 2016 di Davide Cantire
Leggi tutto
Precedente
Banksy. Mostra permanente a Londra per il misterioso artista Banksy. Mostra permanente a Londra per il misterioso artista
Successivo
“Twin Peaks”. In ascolto un clip di 16 minuti dal romanzo spin-off di Mark Frost “Twin Peaks”. In ascolto un clip di 16 minuti dal romanzo spin-off di Mark Frost

recensione

recensione

artista

recensione

album

Altre notizie suggerite