Il milionario album “Once Upon a Time in Shaolin” dei Wu-Tang Clan è stato venduto a un magnate dell’industria farmaceutica

Lo scorso mese si è diffusa la notizia che Once Upon a Time in Shaolin, l’album dei Wu-Tang Clan prodotto in una sola copia extralusso, è stato venduto per milioni di dollari ad un misterioso compratore. L’acquirente del prezioso oggetto d’arte è stato svelato ieri, 9 dicembre, da Bloomberg: si tratta del boss di Turin Pharmaceuticals – nonché finanziatore del Collect RecordsMartin Shkreli, l’uomo che, segnala Pitchfork, è tristemente salito agli onori della cronaca per aver aumentato il prezzo del Daraprim— un farmaco usato per trattare i pazienti affetti da AIDS e cancro – da 13.50 a 750 dollari.

RZA, ha spedito una lettera a Bloomberg Businessweek per spiegare alla stampa che la transazione – di 2 milioni di dollari per la precisione – è avvenuta a maggio, dunque prima che le strategie commerciali di Skhreli venissero alla luce, specificando inoltre che una significativa parte dell’introito della vendita è stato donato in beneficenza. Il magnate dell’industria farmaceutica, dal canto suo, ha affermato con beffardo senso dell’umorismo di «non aver ancora ascoltato l’album» ma che avrebbe potuto già convincersi a farlo «se Taylor Swift avesse voluto ascoltarlo con lui o qualcosa del genere». Non contento, il Nostro ha pubblicato una lista di potenziali «next private album» da acquistare, mostrando un file Excel in live stream sul proprio canale YouTube. Di seguito i suoi Tweet e lo streaming.

Foto di Jonathan Weiner

10 dicembre 2015 di Edoardo Bridda
Leggi tutto
Precedente
I migliori 50 album del 2015 per NPR I migliori 50 album del 2015 per NPR
Successivo
Bruce Springsteen al lavoro su un nuovo album e pronto per due tour Bruce Springsteen al lavoro su un nuovo album e pronto per due tour

artista

recensione

album

Altre notizie suggerite