Lindsey Buckingham messo alla porta dai Fleetwood Mac

Lindsey Buckingham è stato licenziato dai Fleetwood Mac, secondo quanto riportato da Rolling Stone e poi confermato da un comunicato diffuso dalla band. Buckingham, infatti, sarà sostituito da Mike Campbell (dei Tom Petty and the Heartbreakers) e da Neil Finn (dei Crowded House) per l’imminente tour. Nel comunicato si legge: «I Fleetwood Mac sono sempre stati un’evoluzione creativa. Pensiamo al futuro onorando questo spirito anche nel prossimo tour. La band augura a Lindsey ogni bene».

In un suo post personale, il co-fondatore della band Mike Fleetwood ha dichiarato: «I Fleetwood Mac sono sempre stati una straordinaria collezione di canzoni eseguite da talenti unici. Abbiamo provato con Mike e Neil e la chimica ha subito funzionato facendoci capire che fosse la giusta combinazione che serviva alla band per proseguire con il suo stile. Sappiamo di avere qualcosa di nuovo, ma c’è pur sempre l’inconfondibile sound Mac».

Buckingham e Stevie Nicks si erano uniti insieme alla band nel 1975, dopo che Mike Fleetwood aveva colto qualcosa nel loro album collaborativo del 1974, Buckingham Nicks. Con loro in forze, i Fleetwood Mac pubblicarono album epocali come l’eponimo lavoro del 1975 e il celebre Rumours, entrambi capaci di raggiungere la prima posizione in classifica. Probabilmente, adesso Buckingham concentrerà i suoi sforzi sulla sua carriera solista, che ad oggi conta ben sei album pubblicati, l’ultimo dei quali è Seeds We Sow del 2011.

10 Aprile 2018 di Davide Cantire
Leggi tutto
Precedente
I Thermals si sciolgono I Thermals si sciolgono
Successivo
Rival Consoles. In streaming esclusivo il nuovo album “Persona” Rival Consoles. In streaming esclusivo il nuovo album “Persona”

artista

recensione

album

Altre notizie suggerite