“Mindhunter”. David Fincher conferma la data di uscita della seconda stagione su Netflix

Ospite del podcast di The KCRW, David Fincher ha ufficialmente confermato la data di uscita della seconda stagione di Mindhunter, fissata al prossimo 16 agosto, e discusso brevemente della trama dei nuovi episodi, che si concentreranno su un momento storico in cui parlare dei serial killer è ormai una pratica “mainstream”. Nella chiacchierata il regista ha anche rivelato il coinvolgimento di Andrew Dominik, autore di The Assassination of Jesse James: «Andrew mi ha chiamato dicendomi di aver visto la prima stagione e che gli sarebbe piaciuto contribuire ai lavori sulla seconda. Quindi l’abbiamo portato nel team, perché quando Dio ti offre una grande idea devi afferrarla. Ci siamo seduti e abbiamo ragionato su questo mondo e cosa lo renda così americano, ma anche su quanto lo spettacolo si fondi sul narcisismo e le necessità dell’essere visti».

Vi ricordiamo che la prima stagione di Mindhunter era ambientata alla fine degli anni ’70 durante la nascita della divisione di psicologia criminale all’interno dell’FBI, mentre i nuovi episodi esploreranno l’interesse per i colpevoli di omicidio esploso su scala nazionale.

12 Luglio 2019 di Cecilia Strazza
Precedente
Justin Bieber collabora con Billie Eilish e interroga i fan sui Tool Justin Bieber collabora con Billie Eilish e interroga i fan sui Tool
Successivo
“Bond 25”. Christoph Waltz tornerà nei panni di Blofeld “Bond 25”. Christoph Waltz tornerà nei panni di Blofeld

Altre notizie suggerite