Morto Bernie Worrell: tastierista per Parliament-Funkadelic e Talking Heads

Classe 1944, responsabile – assieme al gommoso Bootsy Collins e all’hendrixiano Eddie Hazel – della firma sonora del P-Funk di George Clinton in Parliament e Funkadelic con le sue sugose tastiere elettriche (Hammond, Rhodes, ma anche Wurlitzer, il clavinet della Hohner, e ancora Moog e ARP), si è spento il 24 giugno Bernie Worrell, a cui a gennaio era stato diagnosticato un cancro ai polmoni al quarto stadio.

Worrell era – come si dice in questi casi – una leggenda vivente. Aveva suonato con e per Talking Heads, Gov’t Mule, Praxis (la superband superfusion di Bill Laswell), ma anche Fela Kuti, Ginger Baker, Mos Def. Uno degli ultimi progetti, in pieno spirito free jam che aveva contribuito a mettere in piedi era C2B3-Colonel Claypool’s Bucket of Bernie Brains, ennesimo progetto del bassista dei Primus assieme al chitarrista mascherato Buckethead. Il grip delle sue tastiere è in grandissimo spolvero nello space reggae di Elephant Ghost.

Nel 2005 Phil Di Fiore aveva dedicato alla sua figura aliena il bel documentario Stranger: Bernie Worrell On Earth, con dentro le testimonianze ammirate, tra gli altri, di David Byrne, Prince Paul, Dr. Know, Doug Wimbish, Will Calhoun e, ovviamente, George Clinton.

26 Giugno 2016 di Gabriele Marino
Leggi tutto
Precedente
Michael Jackson e la rivalità con Prince: «La persona più scortese che abbia mai incontrato» Michael Jackson e la rivalità con Prince: «La persona più scortese che abbia mai incontrato»
Successivo
Terza edizione per “Ancora”, il festival che omaggia Enrico Fontanelli degli Offlaga Disco Pax Terza edizione per “Ancora”, il festival che omaggia Enrico Fontanelli degli Offlaga Disco Pax

artista

album

recensione

artista

artista

album

Altre notizie suggerite