Nuovo DPCM, cinema, teatri e sale da concerto chiudono (di nuovo) fino al 24 novembre

«Sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all'aperto»

Alla fine ciò che si temeva alla vigilia è stato confermato ufficialmente: il nuovo DPCM firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte questa mattina e che entrerà in vigore già a partire da domani sancisce la chiusura delle sale cinematografiche, delle sale da concerto dei teatri fino al 24 novembre prossimo. «Sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto», si legge nel decreto che verrà presentato nelle prossime ore dallo stesso Conte (si parla delle 13:30).

Un altro duro colpo quindi per il settore culturale italiano, già mortificato dal primo lockdown di marzo e che da giugno aveva lentamente ripreso a svolgere le proprie funzioni nel rispetto delle nuove norme sul distanziamento sociale. Ricordiamo che cinema e teatri ad oggi sono stati alcuni dei luoghi più sicuri nei quali recarsi. A nulla è valsa la campagna mediatica delle ultime ore #NonChiudeteICinema.

Per leggere il nuovo decreto nella sua interezza, vi rimandiamo al documento ufficiale pubblicato sulle pagine del Corriere.

Tracklist