I (restanti) Cranberries sulla morte della O’Riordan e sul nuovo album

Nuove dichiarazioni di Fergal Lawler e Noel Hogan dei Cranberries.

In un’intervista rilasciata al Guardian, Fergal Lawler e Noel Hogan, rispettivamente batterista e chitarrista dei Cranberries, hanno ricordato Dolores O’Riordan, la cantante della band, morta a Londra lo scorso 15 gennaio e di cui – dalla scorsa settimana – si conosce anche la causa del decesso. I due hanno raccontato le confidenze fatte dalla cantante riguardo al suo stato di salute mentale, dopo che nel 2016 le venne diagnosticato un disturbo bipolare. «Solo negli ultimi anni aveva iniziato a parlare di problemi psicologici – ha spiegato Lawler – perché lei prima non conosceva se stessa. Incontrò diversi terapeuti, realizzò ciò di cui soffriva e iniziò a farsi curare».

Secondo Hogan, Dolores era in via di guarigione, tanto che la band stava preparando a un tour in Cina. «Era molto più se stessa. Soprattutto l’anno scorso, quando stavamo provando: non lo si sarebbe nemmeno saputo, perché avevano trovato il cocktail giusto per qualunque cosa fosse necessaria. Non c’era nemmeno bisogno di dover “aggirare” il problema. Il problema più grande era la sua schiena, perché in concerto non poteva muoversi liberamente come prima. Era davvero entusiasta».

I due musicisti hanno anche confermato la notizia riportata lo scorso marzo sul sito ufficiale della band riguardo alla lavorazione in cantiere di un nuovo album, che dovrebbe uscire nei primi mesi del 2019, aggiungendo che sarà l’ultimo del gruppo. Conterrà la voce di Dolores e i testi da lei scritti. «Liricamente, il nuovo album è molto forte – ha detto Hogan – Lei diceva sempre che trovava difficile scrivere canzoni quando era felice. Diceva sempre: un po’ di sofferenza nella sua vita, e tutto veniva più facile. Faremo questo album e poi non è necessario continuare». Al momento, però, nè Lawler nè Hogan si sono sbilanciati sulla possibile data di uscita del disco.

Di sicura c’è invece la data di pubblicazione del remaster del loro album d’esordio del 1993 Everybody Else Is Doing It, So Why Can’t We?: il box set vedrà la luce il prossimo 19 ottobre. L’ultimo disco del gruppo, Something Else, risale ad aprile 2017 e contiene dieci canzoni già edite ma riarrangiate in versione orchestrale-acustica, e tre inediti, The Glory, Why e Rapture (di cui a seguire vi proponiamo lo streaming audio).

Tracklist