Foto di Alberto Oddolini

Tra musica e fumetti, uno spettacolo sulla paura di Baronciani e Corrado Nuccini al Circolo della musica di Rivoli

Venerdì 16 ottobre lo show curato da Corrado Nuccini e Alessandro Baronciani

Chiara ama il mare e le immersioni, ma un giorno si sente come soffocare sott’acqua. La ragazza ha paura di tante cose, ma soprattutto di ammettere di avere un problema. Desidera fortemente che qualcuno dia un nome alla sua malattia per non dover ammettere di avere paura della paura. La storia raccontata a fumetti da Alessandro Baronciani in Quando tutto diventò blu (BAO Publishing, 2008) è ormai un cult, ritornata in libreria a gennaio, proprio prima di un periodo in cui la paura ha preso il sopravvento sulla società. Una vicenda che ora acquista una dimensione sonora grazie alla collaborazione tra Baronciani e Corrado Nuccini dei Giardini di Mirò: insieme presenteranno lo spettacolo il prossimo 16 ottobre al Circolo della musica di Rivoli.

È un libro che parla di cosa ha provato quando lei perse il controllo come nella canzone dei Joy Division. Quando però ho iniziato a disegnare il fumetto non avevo in testa la patologia, non volevo parlare di disease, volevo parlare di avventura. Mi sono sempre chiesto dove fossero finiti l’immaginario collettivo e l’avventura in questi tempi moderni. Tempi che hanno visto la civiltà conquistare il west – penso ai fumetti di tex di mio padre – arrivare sullo spazio, e poi scoprire l’oriente – come ha fatto la mia generazione con i cartoni animati e i manga. Di cosa doveva parlare oggi un fumetto che fosse un fumetto d’avventura. L’unica parte da esplorare era la profondità. E qui sono arrivati gli attacchi di panico. Lo spettacolo come il libro inizia a 30 metri di profondità nell’acqua senza fondo blu e Chiara, la protagonista, è lì.
Alessandro Baronciani

Corrado Nuccini, Daniele Rossi e Baronciani hanno provato a mettere insieme alcune canzoni partendo dal libro, da file musicali sul computer e da canzoni scritte e registrate col telefono.

«Abbiamo chiesto a Her Skin e Ilariuni (cantante dei Gomma) di interpretarle  – dichiara Baronciani a Sentireascoltare – e grazie a Suner, Arci e Regione Emilia Romagna la possibilità di creare uno spettacolo che oggi, in questa Italia post quarantena con la caotica paura del Covid-19, sembra ancora più attuale. Quando tutto diventò blu è uno spettacolo emozionante e ogni volta diverso, dato che ogni volta gli ospiti rendono ogni data un concerto irripetibile».

Tracklist