• Apr
    01
    2007

Album

Domino

Add to Flipboard Magazine.

Inutile negarlo, c’è stata una bufera. La comparsa sulle scene degli Arctic Monkeys ha rimesso in discussione un po’ di cose (magari non strettamente dal punto di vista musicale, ok). Che li amiate o li detestiate, c’è un prima e un dopo Whatever People Say I Am, That’s What I’m Not, il disco venduto più velocemente nella storia della Gran Bretagna, feticcio di un’intera generazione di indie kids d’Oltremanica. E così, forse anche più di altri sophomore records di questa stagione (Bloc Party, Maxïmo Park, Kaiser Chiefs), Favourite Worst Nightmare ha il compito di dimostrare che non si è trattato solo di fortunate contingenze: pur nell’occhio del ciclone, questi quattro ragazzi si danno da fare sul serio, possono migliorare, evolversi, crescere; poi beh, ci sono i Klaxons alle calcagna, quindi meglio contrattaccare finché si è in tempo.

Allora, come complicare la trama di un plot già a rischio? Anzitutto, nel cestino le ballate (almeno in apparenza): c’è bisogno di un impatto ancora maggiore, di pezzi adatti ai concerti: il rullo compressore di Brianstorm è la partenza in quarta che ci vuole, così come le tracce seguenti, cartucce schizzate e anfetaminiche, con quel tocco di ruffianeria che non guasta affatto (il secondo singolo Fluorescent Adolescent, o Teddy Picker che cita tra le righe Save A Prayer dei Durans…). Poi, qualche corposa iniezione di p-funk, ché il dancefloor non può più attendere; e allora vai di Gang Of Four (D Is For Danger), scimmiottamenti – ehm… m’è scappato – Klaxons (This House Is A Circus) e Modest Mouse (Old Yellow Brick). Infine, via quell’attitudine slack, piuttosto maggiore attenzione a dettagli tecnici ed arrangiamenti: riffoni, break, crescendo, intrecci di chitarra e cambi di umore (Only Ones Who Know,Do Me a Favour, 505), con una produzione un po’ più levigata ma asciutta – per gentile concessione di James Ford / Simian e Mike Crossey – a completare il lavoro. E per i fan del primo disco? Ci sono sempre i testi di Alex Turner, uno dei migliori autori di liriche in circolazione a sentire i britannici (per noi verbosetto, in verità…), e le nostalgie Libertines / Smiths di The Bad Thing.

Tutto ok, quindi:

Favourite Worst Nightmare

è proprio quello che ci vuole per far restare su di giri il motore delle Scimmie. Occhio al retrovisore, però…

1 Aprile 2007
Leggi tutto
Precedente
Bird And The Bee (The) – The Bird And The Bee Bird And The Bee (The) – The Bird And The Bee
Successivo
Hot Gossip – Angles Hot Gossip – Angles

album

artista

Altre notizie suggerite