Recensioni

7.1

Attivo con lo pseudonimo Babe, Terror sin dal finire degli anni zero, il brasiliano Claudio Szynker non può vantare un successo strabiliante, ma in carriera si è comunque tolto qualche soddisfazione: su tutte spicca Ancient M’Ocean del 2017, opera multimediale, fumetto e disco, uscita per l’etichetta Phantasy Sound del celebre dj Erol Alkan. A tre anni (e altrettante release) da quel lavoro, arriva adesso il nuovo disco Horizogon: sei brani che toccano nuovi vertici di isolazionismo in un sound da sempre tendente all’ambient più ostica, sfasata e refrattaria.

Composto principalmente durante il 2019, Horizogon racconta alcuni mesi di auto-reclusione che il compositore elettronico ha dovuto affrontare per un problema al sistema immunitario: una condizione di privazione della libertà personale che poi, a causa della pandemia causata dal nuovo coronavirus, quasi tutto il mondo si è trovato ad affrontare. Partendo da una manciata di registrazioni spiccatamente lo-fi di orchestre e cori alle prese con composizioni sacre, Babe, Terror costruisce sei lunghe suite che sono anche riflessione sugli effetti del prolungato isolamento sull’animo umano: il producer procede, infatti, verso a una demolizione incompleta del materiale d’origine, percorso perturbato, di volta in volta, da elementi estranei. Delicate e toccanti melodie di piano, sofferti arpeggi di chitarra appena accennati, gli svagati inserti psychedelic-jazz di un sassofono solitario e le numerose alterazioni elettroniche, sempre più invasive nel corso dell’album, sono gli stratagemmi stilistici che suggeriscono la progressiva erosione della nostra psiche a causa dalla lunga segregazione.

La stagione distopica, che continua a gettare la propria minacciosa ombra sui giorni a venire, trova in Horizogon un’adatta sonorizzazione: il wall-of-sound evanescente, inevitabilmente decadente e inquieto, di Babe, Terror si fa metafora della percezione distorta del tempo e delle emozioni sperimentata durante il lockdown.

Voti
Amazon

Ti potrebbe interessare

Le più lette