• Gen
    26
    2010

Album

Sub Pop

Add to Flipboard Magazine.

Norway è una canzone ispirata dalla pazza energia della Norvegia. Per me c’è fantasia e forza in questa canzone. Norway è una canzone intensamente visiva e molto fisica”. Victoria Legrand e Alex Scully nel descrivere questo loro terzo album, nonché debutto su Sub Pop, usano spessissimo le parole “movimento” e “fisico”. Concetti che finora erano stati abbastanza esclusi dal mondo malinconico dei Beach House.

Teen Dream è il disco della rivolta, dell’alzare il culo dalla sedia e darsi una mossa. Si stemperano le nubi eteree di tradizione dream pop e i ritmi in stasi permanente di ascendenza slowcore vengono messi a soqquadro. I due ottengono così una collezione di frammenti pop, di stampo classico con un impatto immediato ed euforico. Un disco che non fa mistero di voler essere radiofonico e “amichevole”, scevro però di malizie e astuzie da mercato del disco. Le canzoni vivono con il preciso scopo di veder nascere e morire nel lasso di quattro minuti melodie calde e avvolgenti (Zebra, Silver Soul), che anche quando rallentano i ritmi e il battito non sprofondano mai nella tristezza, conservandosi per sé giusto un velo di turgore melò (Used To Be, Love Of Mine, Better Times).

A supportare la visione melodica dei due uno studio sugli arrangiamenti e una produzione  ad opera del celebre Chris Coady che sottolineano senza prevaricare, dando spazio allo stile in punta di piedi dei Beach House. Si ottengono così piccoli capolavori come il primo singolo Norway, con loop di voci a supportare il ritmo e la chitarra hawaiana venata di flanger di Alex a disegnare una cartolina colorata e ricca. Oppure l’eccentrica 10 Miles Stereo, canzone con ritornello in tirata stile M83 che per Victoria “è come stare su una scogliera, alla fine o all’inizio di un momento nella vita”. C’è n’è abbastanza per mettere i Beach House sugli scudi e archiviarli, già al terzo disco, al rango di classici indie doc. ma i due non sembrano voler passare le consegne e si godono il momento in questo loro perenne sogno giovane da cui probabilmente non si risveglieranno mai.

6 Gennaio 2010
Leggi tutto
Precedente
Mayer Hawthorne – Soul With A Hole Vol. 1 Mayer Hawthorne – Soul With A Hole Vol. 1
Successivo
Kim Cascone – Anti-musical Celestial Forces Kim Cascone – Anti-musical Celestial Forces

album

artista

Altre notizie suggerite