• Ago
    01
    2011

Album

Domino

Add to Flipboard Magazine.

Avevamo rintracciato il moniker Blood Orange, nuova pelle di Lightspeed Champion, prima con S'Cooled (ottobre 2009) e Forget It (settembre 2010), poi quest'anno con una manciata di tracce: il singolo Dinner (uscito per la Terrible di Chris Taylor ovvero Grizzly Bear, CANT), Bad Girls, ed infine Sutphin Boulevard.
Dev Hynes, del resto, ci parlava del nuovo album già parecchi mesi fa in un’intervista all’altezza del sophomore Life is Sweet! Nice to Meet You alludendo a una tracklist incentrata sul lo-fi, il black-funk e il dub. Scordandosi di menzionare l’aspetto dominante, gli amati 80s, il prolifico texano aveva posto l’accento sulla peculiare natura aperta del progetto, rimasta tale a risultato finito tra episodi caratterizzati dal pop estivo della decade edonista e divagazioni ritmiche e/o atmosferiche desert lounge e post-punk.

Sul lato propriamente melodico, improntato su una sintesi di funk e soul, il meglio dell’album lo ritroviamo in Forget It (surf e rockabilly e una crema solare di strofe e ritornello à la Prince / Elvis Costello, synth e pennate di chitarra Chris Isaak e tanto di assoli trash rock), Champagne Coast (succo mainstream 80s di gran classe), e nella versione dell’album di S'Cooled (base disco-dub Adrian Sherwood / PiL, il gioco di chitarrine caraibiche e percussioni a cascata circa ‘84), tascurabili invece gli episodi su basi desertiche come I'm Sorry We Lied  (un giochino di basi wave e chitarre Morricone-Calexico) e Complete Future (una scusa per aggiungere il proprio punto di vista alle sonorità del Rome di Daniele Luppi e Danger Mouse) con la sola Can We Go Inside Now a ricavarne un rotondo artigianato pop.

Merito assoluto di Dev: aver riportato alle orecchie certi assoli trash blues à la Chris Rea (Are You Sure You're Really Busy?), richiami Soho Culture Club e ricordi Bowie altezza Little China Girl, come dire: se l’intuito e il talento sono fuori discussione, fosse veramente concentrato il ragazzo classe 85 potrebbe sfornare degli autentici capolavori pop.

8 Agosto 2011
Leggi tutto
Precedente
AntiteQ – M.Ag.Ma EP AntiteQ – M.Ag.Ma EP
Successivo
Beirut – The Rip Tide Beirut – The Rip Tide

album

artista

Altre notizie suggerite