• Mag
    01
    2007

Album

Tafuzzy Records

Add to Flipboard Magazine.

Sogliano sul Rubiconde, terra di confine tra shoegaze, stoner e
noise. Almeno per i Cosmetic, che rapiti dal fascino del rock “espanso”
mescolano Queens Of The Stone Age, My Bloody Valentine, Sonic Youth, Verdena,  rispettivamente
in chiave di basso, nei riff di chitarra, in groppa alle fulgide
stilettate di sottofondo, nei riff potenti – a pastiche melodici di confine e testi in italiano.
Un suono granitico veicolato da voci quasi inconsistenti, queste ultime
non troppo dissimili dalle “desinenze forbite” della Carmen Consoli
nazionale – per lo meno nell’impostazione generale, dal momento che chi
canta ha qualche pelo in più sul petto – e al tempo stesso osmotiche al
pari dei rutti sonici di Kevin Shields.

Acaciarosa oltre ad introdurre egregiamente al disco, mastica le speranze residue dei fans di Will Oldham, Sulle riviste pigia sul pedale dell’acceleratore trasformando una progressione quasi domestica in punk acido alla Black Rebel Motorcycle Club, Sursum Corda evacua un giro di basso à la Beck per poi banchettare a chitarre spacey e feedback, in un gioco al rialzo
che quando non deborda nella maniera – talvolta ci si chiede dove
finisca un brano e ne cominci un altro -, regala più di un momento
memorabile. Peccato per i testi, a nostro modo di vedere non del tutto
lucidi, sostenuti tuttavia da un coraggio e una volontà – provate voi
ad accostare le irregolarità della lingua di Dante al lato più
selvaggio del fuzz – raramente riscontrabile in formazioni emergenti.

1 Giugno 2007
Leggi tutto
Precedente
Volt – Volt Volt – Volt
Successivo
Ulrich Schnauss – Goodbye Ulrich Schnauss – Goodbye

album

artista

Altre notizie suggerite