• Feb
    25
    2013

Album

Peaceville

Add to Flipboard Magazine.

Ormai è consolidato il back to the roots dei Darkthrone, la riscoperta delle radici metal coincisa con la pacificazione in casa Peaceville quattro dischi or sono. Non c’è più l’effetto sorpresa e non si celebrano svolte artistiche: ora che tutto è metabolizzato è più che mai la musica a contare, il duo Fenriz/Nocturno Culto lo sa bene.

Sarà anche per questo The Underground Resistance propone i migliori brani di questo ultimo scorcio di carriera. Da una parte si sviluppa al meglio il tema epic già intrapreso con il precedente Circle The Wagons: Valkyrie soprattutto, ma anche gli assoli di The Ones You Left Behind. Dall’altra si marcia in territori crust punk (un tema sempre presente negli ultimi dischi) più la sorpresa Leave No Cross Unturned, brano insolitamente lungo per i Darkthrone (tredici minuti e passa) condito tra spinte death e vocalizzi alla Maiden. Il risultato è un bignamino, un riassunto metal che non sbaglia un riff, un cambio, niente, ed è conseguenza naturale il fatto che The Underground Resistance suoni senza tempo: potevano farlo vent’anni fa, oggi o fra altri venti anni e non ci sarebbe stata ruggine comunque. Ok, i due norvegesi hanno sviluppato una natura quasi messianica nel loro lavoro ma non sarà certo l’ambizione a rovinarli: chi può riuscire in un’operazione del genere senza annoiare, per di più al quarto episodio della serie? Pochissimi, forse solo loro.

23 Marzo 2013
Leggi tutto
Precedente
Lisa Germano – No Elephants Lisa Germano – No Elephants
Successivo
The Men – New Moon

album

artista

Altre notizie suggerite