• gen
    01
    2010

Album

Meninskratch/The Reverse

Add to Flipboard Magazine.

Marco Micheloni da Orvieto, classe ’76, della cricca di virtuosi del giradischi Men In Skratch/The Reverse (DJ Aladyn il più noto, curriculum con collaborazioni importanti e overground, vedi quella come crewman per il Jovanotti di Capo Horn), vanta una militanza di lunga data nella scena. Per dire, gli scratch sul primo Fibra solista (Turbe Giovanili, 2002), come pure su altri dischi del giro Teste Mobili, sono suoi. Ha lavorato a questo Hocus Pocus per quasi due anni, suonando ed editando da solo tutti gli strumenti, niente sampler, e inanellando una quantità di featurer importanti: Fabri Fibra, Turi, Noyz Narcos, Esa, Tormento.

Se qualche pezzo abbassa la media (Medda, Sanobusiness, Pattada), altri sono una spanna sopra (le strofe del romano Marco Mautone aka Maut). L’effetto nel complesso è potente e convince, le produzioni sono in genere ottime, scure e asciutte, un meticciato HH molto legato agli anni Novanta (scratch e campioni da La spada nella roccia) ma con il necessario upgrade Duemila, feel street e HC, cattiveria il giusto, veracità anche troppa (il pezzo in napoletano di Lucariello). Non solo rap, ma anche l’italoragga di Babaman e un paio di cantati per spezzare la scaletta, il superfunky con Tormento e le interessanti pop murder ballad di Max Zanotti e Diego Mancino. Feat stranieri con l’oldskool di Dre Love, il raggablasta di Kadamawi, l’HH catchy sporcato di r’n’b di Night Skinny Crew, la discolounge daftpunkiana di Rival & Defi J.

Ci sono ovviamente anche gli stilemi brutti dell’HH, vedi gli ossessivi refrain egotici e gli atteggiamenti da gangsta di quartiere, ma il rap è anche questo. E se cercate rap italiano fatto bene, qua ce n’è.

23 febbraio 2010
Leggi tutto
Precedente
Shout Out Louds – Work Shout Out Louds – Work
Successivo
Temperatures – Eksra Temperatures – Eksra

album

artista

Altre notizie suggerite