• Ago
    01
    2010

Album

E Works

Add to Flipboard Magazine.

Lui sostiene che queste tre uscite a raffica – intervallate da un pugno di mesi – non erano programmate. Tre botte di vita impreviste e benvenute insomma per il buon Mr. E, dopo un periodo di riflessione e resa dei conti con se stesso (che tra l'altro ha fruttato un libro di memorie e un documentario su di sé ed il famoso padre scienziato). Personalmente mi tengo il sospetto che si tratti di un triplo album dilazionato, però, insomma, è questione di lana caprina. Di contro, è pur vero che già tra Hombre Lobo ed End Times intercorrevano sostanziali differenze stilistiche e tematiche, un po' come tra il qui presente Tomorrow Morning ed il predecessore.

Siamo in effetti di fronte ad un lavoro – il nono targato Eels – più vivace, oserei dire speranzoso, nel quale l'arte di Mark Oliver Everett si compie nel segno di una essenzialità autarchica ed incisiva. I panni del vecchio slacker riesumati per giocare una partita elettronica (tastiere e sample in gran spolvero) come da tempo non accadeva. Il sound allergico ai fronzoli eppure pieno e intenso come un pastello espressionista (ci sono anche gli archi, a cura della apparecchiata per l'occasione Tomorrow Morning Orchestra). Quanto alla scrittura poi, accade quella specie di prodigio che permette di ripercorrere modi ben noti senza mostrare stanchezza anzi sciorinando un insopprimibile quid di genuinità e persino di urgenza.

Detto ciò, se è vero che probabilmente nessuna delle tredici tracce in programma si guadagnerebbe il posto in un ideale best of, tuttavia parecchie non sfigurerebbero accanto alle sorelle maggiori che fecero la gloria di Beautiful Freak e Daisies Of The Galaxy (con particolare riferimento a The Morning, What I Have To Offer e That's Not Her Way). Volendo cercare ad ogni costo la sorpresa, potremmo sottolineare la piega psych di riporto imboccata da This Is Where It Gets Good e quella Looking Up che sciorina errebì con un fare sanguigno abbastanza inedito per i canoni eelsiani. Tirate le somme, Tomorrow Morning è album più che dignitoso anzi buono. La maturità inquieta degli Eels non ha ancora imboccato la china discendente.

31 Luglio 2010
Leggi tutto
Precedente
Daredevil Christopher Wright (The) – In Deference To A Broken Back Daredevil Christopher Wright (The) – In Deference To A Broken Back
Successivo
Puma – Half Nelson Courtship Puma – Half Nelson Courtship

album

Eels

Tomorrow Morning

artista

Altre notizie suggerite