• mag
    12
    2017

Album

BPitch Control

Add to Flipboard Magazine.

Dall’ultimo album lungo di Ellen Allien – Dust – a questo Nost, se escludiamo la sonorizzazione per il teatro danza LISm del 2013, sono passati ben sette anni. E per metterla giù semplice ed efficace: se in quell’occasione notavamo quanto la poster girl della Berlino anni 00s fosse sempre più con un piede fuori dal dancefloor piuttosto che dentro, quest’ultima prova già dal titolo (che parrebbe alludere alla nostalgia) rappresenta un ritorno duro e puro al più canonico dei dancefloor minimal techno.

Da queste parti non troverete i colori e le dinamiche che hanno reso Orchestra Of Bubbles, in combutta con Apparat, il classico che è, o le digressioni arty con AGF, le canzoni di Dust o le influenze 80s della sua passata produzione, ma solo e soltanto un 4/4 funzionale al dancefloor degli anni Zero con la timbrica, le progressioni, il basso ostinato (Call Me), le fascinazioni sci-fi cinematografiche sopravvissute dagli anni ’90, il campionamento orchestrato che ha fatto del suo (ex) pupillo Paul Kalkbrenner una star (Electric Eye), il classico discorso sul funk inteso come portato techno (Stormy Memories) e così via…

La grammatica è arcinota, il sound fatto di ossimorica nostalgia, eppure il cuore è al posto giusto, e un disco come questo, indirizzato unicamente a chi non storcerà il naso davanti ad una ben nota grammatica, dà le sue piccole soddisfazioni. Lasciamoci alle spalle, per una volta, le lecite pretese di innovazione e ascoltiamocelo come se fosse una produzione folk che non si andrebbe mai a criticare per la scarsa lungimiranza. Concediamo inoltre alla Allien il suo ritorno alle origini, ai suoi anni cruciali, affinché ritrovi la forza per continuare un’instancabile mission come dj, attività che non ha mai smesso e che trova in Italia una casa pronta, da sempre, a riaccoglierla.

11 maggio 2017
Leggi tutto
Precedente
Delia Gonzalez – Horse Follows Darkness Delia Gonzalez – Horse Follows Darkness
Successivo
Woody Allen – Manhattan Woody Allen – Manhattan

album

recensione

Ellen Allien

BPC Camping Compilation Vol. 3

recensione

recensione

artista

Altre notizie suggerite