• Mar
    01
    2013

Album

Tarzan Records

Add to Flipboard Magazine.

L’artigianato al tempo della (falsa) riproducibilità tecnica. In una forzatura, ecco il senso di Mastice, materia collosa e (r)esistente messa in atto in solo (o quasi) da Fabrizio Testa, milanese un po’ profugo, un po’ fomentatore dell’underground col progetto Il lungo addio e con la sua Tarzan Records (poche ma eccellenti uscite finora, molto attente all’estetica).

Già la scelta stilistica dell’artwork – prezioso e limitato sacchetto di stoffa homemade con bottone e cd-r all’interno – dice di un approccio laterale alle già sotterranee dinamiche di riferimento. Roba (quasi) fatta in casa per una dimensione della fruizione intima, attenta, approfondita. Quando si inserisce il cd e si ascoltano le sette brevi tracce di questo piccolo gioiello, ecco infatti che esplode un mondo in divenire fatto di piccoli abbozzi che diremmo art-rock se il termine non fosse ormai un vuoto contenitore, sfasature sul corpo morto del folk (da intendersi nel senso etimologico del termine più che come riferimento musicale puro), ricerca sulla forma canzone che sforma verso il teatro surreal-esistenzialista o il cabaret nero (Crudo è una ballad oppressiva alla maniera dei mai abbastanza decantati Morose e possiede, nel testo, una forza evocatrice con pochi pari) ed elabora una personale idea musicale d’ambito off.

Lo sballo post-Weill-beefheartiano di Alce e Martello, con la voce asincrona di Bertacchini a tirare le fila del sax diGianni Mimmo, l’ambient mefitica che fa da tappeto alla voce di Luca Barachetti mentre si sfocano ricordi di “gioventù perduta” (Le Terme), le lande El Muniria/Offlaga addomesticate sul racconto di un’assenza e di una irresolutezza (Marco Pierantoni) ci dicono di un lavoro piccolo per scelta, non per orizzonti, possibilità e applicazione. Disco nostalgico ma che racconta benissimo le insicurezze e lo spaesamento dell’oggi, visto con l’occhio disincantato del vagabondo.

31 Marzo 2013
Leggi tutto
Precedente
Loveless Whizzkid – We Were Only Trying To Sleep Loveless Whizzkid – We Were Only Trying To Sleep
Successivo
Catholic Spray – Earth Slime Catholic Spray – Earth Slime

album

artista

Altre notizie suggerite