• Dic
    17
    2019

Album

Contempo

Add to Flipboard Magazine.

Per la terza tappa del suo “disco perpetuo”, uscito a un anno esatto di distanza dal primo e a sei mesi precisi dal secondo, Gianni Maroccolo gioca di contrasto: da una parte, dopo il bue della tundra (vol. 1) e il pesce degli abissi (vol. 2), sceglie come copertina e tema un animale d’aria leggero come la libellula (sempre illustrato da Marco Cazzato). Dall’altra, come tema che unisce le composizioni sviluppandosi nei vari movimenti che ne articolano il lungo flusso, sceglie un argomento pesante come la violenza, in particolare quella su donne e bambini.

Ma è un contrasto solo apparente: la libellula, spiega nel comunicato stampa, nasce nel fango del fondo delle paludi: porta in sé quel contrasto tra la voglia di fuggire dal male e dalla sofferenza (quelli delle donne invischiate in relazioni dannose quando non mortali, come la protagonista del secondo brano, The Slash, sempre da un racconto di Mirco Salvadori) e lo strano impulso che a volte blocca questa fuga (qualche passo di Catene, testo di Nina Maroccolo, sorella del bassista). Un contrasto che è nelle cose così come nei sentimenti altalenanti del bassista, tra speranza che il male finisca e rassegnazione, voglia che il carnefice superi quella condizione e condanna totale, o tra speranza di redenzione e sfiducia in questa possibilità.

Movimenti dell’anima e delle storie raccontati con i mille suoni del basso e della voce, tra Blixa Bargeld e uno Scott Walker più sommesso, di Luca Svarz Andriolo, attraverso le onde di diversa intensità che muovono il flusso della musica – debitrice, per stessa ammissione dell’autore, verso un certo Philip Glass ma anche rievocatrice del suo passato musicale (fase C.S.I. più ombrosi), tra fremiti, accenni di rumore, accelerazioni ritmiche e tocchi distorti e frasi che sembrano arrivare da lontano a incrociare un viaggiatore in una pianura vuota. Ecco, quello da intraprendere dentro queste composizioni è esattamente questo: un viaggio da fare senza fretta, alla scoperta del loro non immediato fascino.

23 Dicembre 2019
Leggi tutto
Precedente
Matteo Garrone – Pinocchio
Successivo
Transmission XII – Ravenna, 21-22-23 novembre 2019

album

artista

Altre notizie suggerite