Recensioni

7.5

Sei lati di vinile gonfi fino agli estremi per sole 8 tracce sono più di un indizio per decrittare Infinity Machine, album “lungo” numero cinque su Rocket recordings e che da subito, per dimensione ed elaborazione, si pone come vertice della invero dispersa carriera discografica della congrega inglese. Eppure ciò che dai trascorsi e dalle dimensioni del presente opus ci parrebbe lampante e più che evidente – il calderone psych marcio, ritmato, esoterico che sembra rivivere in molteplici forme in questo squarcio di decennio, e che si addensa proprio intorno alla label inglese – non è che una infinitesimale parte di quello che si ritrova nelle quasi due ore di disco. C’è la provocazione avant, la prova di forza della ciclica reiterazione stordente, l’uso massivo della distorsione ovunque e comunque, l’elettronica sporca e grassa, sfilacciata e deformata, come un pachiderma surreale (vedi alla voce White Privileged Wank, che rievoca e condensa i peggiori incubi industrial-noise di sempre e ridicolizza gli Swans), di un ipnotico malato e mai rassicurante, come malsano è l’aere che pervade l’intero lavoro.

Lavoro in cui convivono eterogenee e trasversali dinamiche rielaborate sotto una cappa di claustrofobica grey area: spettri di Wolf Eyes/Liars buttati in un groove di lamiere post-atomico e percussività congotronica che richiama i Test Dept.(Desire), impro-noise lacerante pronto a dilatarsi in pura magia space-jazz spirituale e visionaria che ricorda Squadra Omega, Al Doum e Valerio Cosi (l’opener Control Systems) e psichiche visioni di minimal-techno sfatte lungo sentieri da terzo occhio (The Importance Of Downtime) non sono che esempi di una fuga creativa devastante e no limits. Una coesione d’intenti e nei vari elementi basici di un sound per forza di cose refrattario agli incasellamenti, che rende Infinity Machines un monolite che segnerà le sorti di certe musiche, e non soltanto per la stazza. E che al povero ascoltatore si mostra più come un atto di fede che come un semplice disco, a cui bisogna abbandonarsi senza remore nonostante la stremante richiesta.

Voti
Amazon

Ti potrebbe interessare

Le più lette