• set
    01
    2012

Album

Acephale

Add to Flipboard Magazine.

Nel Settembre del 2010 Tom Krell, How To Dress Well, si esibisce in una cover di I Wish di R. Kelly. In un'intervista successiva menziona il cantante di Chicago come uno dei suoi eroi musicali insieme a Mariah Carey. E' difficile non leggere in questi gesti gli indizi di una continuità profonda tra i due musicisti. Solo cinque anni prima Kelly aveva iniziato a mandare in onda Trapped in the Closet, la sua ambiziosa hip hop opera che raccontava con una sincerità disarmante, quasi ridicola, ed un umorismo preso in prestito da Jerry Springer, un'intera rete di menzogne, amori, gravidanze e tradimenti. Ancora prima Kelly cantava senza tentennare I believe I can Fly, diventando l'artista che in mezzo al cinismo dell'Hip Hop non aveva paura di mettere la mano davanti al volto facendo scendere una lacrima. Un alfiere della New Sincerity che, tra pose da macho e vulnerabilità messa a nudo goffamente, rappresentava in modo perfetto quei nuovi ribelli descritti da David Foster Wallace come artists willing to risk the yawn, the rolled eyes, the cool smile, the nudged ribs, the parody of gifted ironists, the “Oh how banal".

In più di un'intervista, Krell, ha dichiarato il suo entusiasmo per la tendenza di questi anni verso il ritorno di una nuova sincerità. Krell la definisce una Seconda Naiveté: un'innocenza voluta e ricercata da opporre al nichilismo, cioé una semplcità che permetta nuovamente di provare autentici sentimenti abbandonando al contempo ogni pretesa di intellettualismo. Per produrre questa seconda innocenza, How To Dress Well si rifa alla completa scatola degli attrezzi della posmodernità, avvicinandosi, così, sia negli obiettivi che nel modo di operare al lavoro degli scrittori della Muumuu House e specialmente del suo fondatore Tao Lin, autore di Richard Yates e Shoplifting at American Apparell.

Sin dall'inizio, il progetto di How To Dress Well è l'unione dell'R&B degli anni '90 con l'avanguardismo degli studenti d'arte. Total Loss non cambia direzione, inserendosi in un solco di continuità rispetto ai lavori precedenti. Set It Right ne è un esempio perfetto: il suo beat sembra preso in prestito da Nobody Here di Oneohtrix Point Never mentre Tom sussurra I miss you seguito da una lista di amici e parenti. Il messaggio è semplice, diretto, profondo e sentito quanto l'abbracciare la propria famiglia dopo mesi d'assenza.

Se la venatura Soul nel cuore dell'R&B ha sempre significato una tensione tra il sacro e il carnale, Marvin Gaye ne è l'esempio, nella muisca di Krell questa tensione sparisce per far posto invece alla differenza delle intensità che rifiuta ogni dualismo. Al centro vi è solo la memoria che compie un'opera di selezione conservando certi eventi e cancellandone altri. La carnalità sparisce lasciando spazio solo alla malinconia per ciò che è venuto a mancare e lo sforzo della sua ripetizione.

Quando Total Loss funziona, come in Cold Nites, il risultato è struggente. L'Hip Hop diventa un'arte della rimemorazione del sublime, un lutto per una purezza mai posseduta (qui potete trovare il remix del suo labelmate Koreless). Quando non funziona, per esempio in in World I Need You, I Won't Be Without You, è solamente Kitsch. Krell commette gli stessi errori dei suoi precedenti lavori offrendo il peggio di sé quando si dedica completamente alla ricerca pop dimenticando come l'alienazione espressa dal suo lato DIY è la componente più affascinante delle sue canzoni. Krell dimentica come sotto la sua produzione, una volta liberate dalle loro intenzioni concettuali, ci siano solo canzoncine tutto sommato banali. Il dilemma della New Sincerity è il voler essere un'espressione immediata quando è il prodotto di una raffinata ricerca intellettuale e stilistica. Ci si ricorda allora come l'oggetto della memoria di un ventenne middleclass, abbandonata la teoria, non possa essere altro che la propria noiosa infanzia.

31 Agosto 2012
Leggi tutto
Precedente
David Maranha & Z’ev – Obsidiana David Maranha & Z’ev – Obsidiana
Successivo
Animation – Transparent Heart Animation – Transparent Heart

album

artista

Altre notizie suggerite