• Mag
    01
    2010

Album

Atlantic Records

Add to Flipboard Magazine.

La seconda opera di miss Monàe lascia due certezze: che la svolta al nu-soul impartita da Erykah Badu e Georgia Anne Muldrow sia destinata a influire assai sull’evoluzione del genere; e che non tutti sono come le Maestre, le quali talvolta un po’ steccano pure loro. Il problema di The Archandroid, infatti, è di natura opposta a New Amerykah, Part II: Return Of The Ank, poiché se là una monotonia di fondo si riscatta in un tris d’eccezione, qui si seguono troppe bussole disconoscendo una seppur minima coesione.

Ci spieghi Janelle cosa c’entrano il soul-pop Faster e una nuova American Boy chiamata Locked Inside con l’indegno kitsch Make The Bus in combutta con gli Of Montreal. Oppure gli interludi orchestrali con l’ottima souledelia di Mushroom & Roses, o ancora terribili chitarrone da rock banale con certe frenesie jazz e i folk-rock indecisi tra la piattezza e l’essere fuori posto. Ne risulta un disco confuso, con l’ulteriore difetto di scorrere freddo, puntando senza ritegno le classifiche (Cold War: pronta per il prossimo spot di telefonia mobile) e cercando di stupire con effetti speciali.

L’eclettismo è un’arma a doppio taglio e ancor più se raccogli l’altrui lezione sforzandoti di conferire a un prodotto la dignità che non può possedere. Il trucco si sfalda subito e l’assoluzione viene garantita faticosamente da un pugno di canzoni di vaglia: la frenetica Tightrope, vivace r&b modernista che t’aspetti da una collaborazione con Big Boi degli OutKast; una serrata e puntuale Dance Or Die con ospite Saul Williams; il tappeto percussivo, il piano e la morbida introspezione vocale (nonostante un finale indigesto…) in Say You'll Go.

Come dimostra BaBopByeYa – conclusiva suite che ammannisce swing e teatralità e passo da sciantosa da night-club fallendo nel legarli assieme – è arduo tenere il piede in più scarpe senza aver fatto pratica. Specie trattandosi di lussuose Manolo Blanik con tacco del quindici.

5 Luglio 2010
Leggi tutto
Precedente
Ige*timer – Ice Cold Pop Ige*timer – Ice Cold Pop
Successivo
Wildbirds & Peacedrums – Rivers Wildbirds & Peacedrums – Rivers

album

artista

Altre notizie suggerite