Recensioni

6.8

Quando si ha una forte impronta identitaria e una personalità altrettanto evidente, anche gli “scarti” di produzione hanno il loro perché. Ad essere sinceri, Oblivion Hunter non è uno scarto nella pur gonfia discografia dei due di Providence, ma nemmeno un disco ufficiale nel senso più vero del termine, dato che le registrazioni qui presenti risalgono a un 4 o 5 anni fa, poco prima della realizzazione di Earthly Delights. Registrazioni casalinghe su quattro piste dimenticate unite ad un paio di classiconi del repertorio live mai registrati prima e molto, molto free e improvvisate.

Roba “pretty raw sounding” nella definizione dei due, come se il resto della discografia fosse roba per educande o muzak da centro commerciale, e che si tramuta nel “solito” – ormai siamo arrivati a definire solito, qualcosa di altamente disturbante e a-melodico, segno dei tempi – assalto al fulmicotone. Con un basso irriconoscibile così come la voce (è una voce?) che rantola e digrigna qualcosa mentre i tentacoli di Chippendale avvolgono batteria e ascoltatori in un flusso ritmico parossistico. Un procedere che sfiora quasi la sfasatura ritmica, come in tempi non sospetti succedeva a campioni del grind come Brutal Truth e pochi altri o, paradossalmente, a certi freaks della techno più acida (Baron Wasteland). Il classic rock smostrato di Fly Fucker Fly, le contorsioni pelviche di Oblivion Balloon, il folk come lo possono intendere due freaks (The Soft Spoken Spectre) e soprattutto l’improvvisazione delirante, eccessiva e senza freni di World Wobbly Web, umori prog e malsana tendenza al disfacimento, non aggiungono nulla al già noto, ma ci dicono di una band che, può piacere o non piacere, resta innegabilmente uno dei punti fermi della musica del terzo millennio.

Ferina e incontrollabile, eccessiva e fuori di testa, fisicamente deformante e mentalmente ottundente, quella dei due da Providence è roba che non corre il rischio di sembrare macchietta, perché è già macchietta. Geneticamente e consapevolmente.

Voti
Amazon

Ti potrebbe interessare

Le più lette