• Feb
    16
    2009

Album

DECCA

Add to Flipboard Magazine.

Nella nostra era di download selvaggio la paura di imbattersi nel nuovo DCFC fake è sempre in agguato. E questa si fa quasi concreta non appena si ascoltano le prime due canzoni del nuovo album, il nono nella sua carriera solistica, di Morrissey. Ovviamente è una provocazione, perché impossibile emulare così bene le corde vocali di uno dei più grandi cantori pop.

Ciò, però, va inevitabilmente a discapito del Nostro: la prima sensazione che scaturisce all’ascolto di Something Is Squeezing My Skull e Mama Lay Softly On The Riverbed è quella di trovarsi dinnanzi una band emocore (da intendersi nell’accezione più nobile del genere) che ben scimmiotta gli Smiths. Menomale che Years Of Refusal non è tutto cosi, alcuni brani (la malinconica I’m Throwing My Arms Around Paris e la più sbarazzina When Last I Spoke To Carol) si rivelano ben riusciti e con un trainante impatto melodico, questo sì contraddistintivo di Morrissey, mentre le due ballad (It’s Not Your Birthday Anymore e You Were Good In Your Time) riescono finalmente a rendere al meglio le sue capacità compositive.

Ma nell’insieme, purtroppo, si avverte una certa sua volontà di mostrarsi fresco e giovane, quando noi invece l’avremmo preferito stagionato e maturo. Un rilevante ma non compromettente passo indietro rispetto ai suoi ultimi due lavori.

1 Febbraio 2009
Leggi tutto
Precedente
Harmonic 313 – When Machines Exceed Human Intelligence Harmonic 313 – When Machines Exceed Human Intelligence
Successivo
Jamie Lidell at Velvet Club, 24 gennaio 2009 Jamie Lidell at Velvet Club, 24 gennaio 2009

album

artista

Altre notizie suggerite