• Mag
    21
    2013

Album

Columbia Records

Add to Flipboard Magazine.

L’impatto visivo del duo newyorkese MS MR non deve ingannare: nonostante il look hip-trash, se i MS MR sono tra i nomi maggiormente hypeizzati degli ultimi mesi lo devono principalmente alla musica contenuta nell’ottimo EP Candy Bar Creep Show dello scorso anno e in particolare al brano Hurricane, ovviamente inserito all’interno della compilation Female-Pop 2012.

Per Lizzy Plapinger (voce e anche fondatrice della label Neon Gold) e Max Hershenow il periodo di avvicinamento all’album di debutto Secondhand Rapture non ha fatto altro che confermare lo status di progetto pronto ad esplodere: live sold out anche in Europa, release del videoclip da 500.000 views di Hurricane con tanto di recente remix ad opera dei CHVRCHES eBones a far da colonna sonora per il trailer della terza stagione di Game Of Thrones.

Pubblicato da Creep City via Columbia, Secondhand Rapture è chiaramente più dispersivo rispetto all’EP – dal quale eredita anche Dark Doo Wop e Ash Tree Lane – e in più di una occasione viene da pensare che l’urgenza maggiore, durante le session, non fosse tanto quella comunicativa quanto di dare alle stampe l’album di debutto per tempo.

Hurricane rimane infatti la standout track capace di smarcarsi, anche a livello stilistico, da una buona parte di tracklist composta da (ch)art-pop in perenne rotta di collisione con certo generico piattume mainstream. Ciò nonostante,Secondhand Rapture può essere visto come l’album che avrebbero potuto realizzare Ellie Goulding e soprattuttoMarina & The Diamonds se avessero continuato per la propria strada senza grosse pressioni discografiche.

La voce di Lizzy, in un panorama affollato da timbri spesso privi di tratti distintivi, ne esce sicuramente vincitrice, mentre Max Hershenow si dimostra abile nel plasmare e nel far convivere i passaggi più riflessivi e tenebrosi con le colorate esplosioni in zona Florence & The Machine (Fantasy, dall’energio chorus sorretto da incalzanti drums o il riuscito riassunto del MS MR-sound che è No Trace). Una Florence Welch che torna a più riprese tra le dodici tracce del disco (Head is Not My Home), così come certi vividi richiami anni ’90 (sulla scia dei Poliça) e alcune modulazioni alla Jessie Ware. Il ritornello iper-catchy di Think Of You potrebbe addirittura appartenere a Lady Gaga, mentre la strofa di Salty Sweet ha già le sembianze di un odioso motivetto da spot televisivo.

Il Ghost EP di Sky Ferreira rimane l’esempio più lampante, ma gli alti e bassi dei debutti lunghi di Charli XCX e MS MRlo confermano: il tumblr-pop sembra ancora trovare la sua dimensione ideale nelle singole tracce, più che nel contesto album.

23 Maggio 2013
Leggi tutto
Precedente
Blixa Bargeld, Teho Teardo @ Circolo Degli Artisti, 7 Maggio 2013 Blixa Bargeld, Teho Teardo @ Circolo Degli Artisti, 7 Maggio 2013
Successivo
Small Giant – Now We’re Gone Small Giant – Now We’re Gone

album

MS MR

Secondhand Rapture

artista

Altre notizie suggerite