Recensioni

7.3

Nella carriera di Peter Broderick, che proprio quest’anno festeggia il decennale della prima pubblicazione ufficiale, sono stati in molti, tra registi, curatori ed anche semplicemente fan, a volerlo e a commissionargli un variegato set di lavori che va dalle sonorizzazioni alle soundtrack cinematografiche, dalle installazioni artistiche ad accompagnamenti per matrimoni e anniversari. Scopo di All Together Again è dunque la raccolta di alcune di queste opere che, a detta dello stesso autore, raccontano una parte di lui particolarmente sincera e ostinatamente innamorata della musica, magari dettata dai limiti del caso, eppure imbastita sulle coordinate del cuore.

Potremmo provare ad analizzare una traccia per volta, tentare di dare un senso a questi nove brani semplicemente confrontandoli con le richieste iniziali del committente, ma non renderebbe del tutto giustizia a un affresco genuino e vibrante. È il caso di lasciarsi trasportare solo e soltanto dalle note, impresse in lunghe suite ambient (If I Were a Runway Model, sonorizzazione per un evento del 2012 della New York Fashion Week, rigettata all’ultimo momento dai committenti) o in cavalcate orchestrali (A Ride On The Bosphorous, per l’artista irlandese Fiona Hallinan che chiese a Peter l’ideale colonna sonora di un viaggio di 17 minuti in traghetto verso Istanbul) e intermezzi dal sapore folk, regali giri di pianoforte (Our Future In Wedlock, concepita per un matrimonio) ma anche violini penetranti e garbati (The Walk, sempre dal sapore di fiori d’arancio) e momenti cinematici (Robbie’s Song, Atlantic e Seeing Thing, ideate appunto per delle pellicole), con in più qualche cucitura vocale da parte dello stesso Broderick spolverata di tanto in tanto nel mezzo delle composizioni, come a ricordarci, nel caso ce ne fossimo dimenticati, che il vero protagonista restano lui e la sua arte.

Una palette dai diversi colori che sanno farsi opachi o accesi nei frammenti di poche note, con il fine dell’emozione e per mezzo dalla stessa, pennellando con eleganza e poesia le infinite possibilità dello spazio e del tempo, e arrivando non di rado, seppur con mezzi e tempi differenti, fin nelle zone più recondite del cuore. Quello che a volte dimentichiamo di possedere. Classe purissima.

Voti
Amazon

Ti potrebbe interessare

Le più lette