Recensioni

7

Se a 22 anni pubblichi un disco del genere con una copertina del genere, hai dei grossi problemi. Ma tra quei grossi problemi non c’è sicuramente l’incapacità di sintetizzare in musica i tuoi problemi, dato che Abandon – beh, solare anche il titolo, non c’è che dire – è la perfetta rappresentazione musicale dei problemi di Margaret Chardiet. Ironie becere a parte, con Pharmakon, al debutto su una sempre più eterogenea Sacred Bones, ci si ritrova a parlare di musica in termini di disgusto e disagio, come si faceva un tempo in cui hipsterie varie e poserismi da quattro soldi non erano di moda e quando si trafficava col rumore o col nichilismo su pentagramma, lo si faceva in maniera seria. Parliamo dei tempi dei primi Swans nero pece, dell’harsh industrial primigenio, del fastidio a-musicale dei Throbbing Gristle, del noise che negli ultimi anni ci ha attraversato le vene riciclandosi e trasformandosi ogni volta in forme nuove.

Capita così che una poco più che ventenne americana ci (ri)vomiti in faccia tutto quel malessere, quella angoscia pressante, quella repressa violenza che ci affonda fin dall’urlo che inaugura la via crucis del dolore in Milkweed/It Hangs Heavy. Non è questione di ciò che è la musica di Pharmakon – lunghi droning maleodoranti, beat minimali e scuri come una notte senza fondo, un esporsi lirico e vocale da far drizzare i peli, assimilabile per sensazioni ad una Lunch post-industriale – quanto di come è. Densa, imputridita, fastidiosamente oscena. Ossessiva e ossessionante, lacerata, psichicamente malata, com’è intuibile dall’immaginario evocato sin dalla scelta del nome o dalle tematiche affrontate.

A questo proposito, così la biondina definisce la propria ricerca: “Loss. Losing everything. Relinquishing control. Complete psychic abandon. Blind leaps of faith into the fire, walking out unscathed. Crawling out of the pit”. Forse ci stai riuscendo bene, Margaret. O forse ci stai trascinando tutti dentro quel baratro da cui in fondo non vogliamo uscire.

Voti
Amazon

Ti potrebbe interessare

Le più lette