• Dic
    01
    2006

Album

Social Registry (The)

Add to Flipboard Magazine.

Early Violence è un buon viatico per comprendere l’evoluzione del quartetto americano lungo il percorso vinilico che ha portato all’esordio (Dins, Social Registry, 2006). Vi si trovano infatti i pezzi contenuti nel 7” Mental Violence I e nel 12” Mental Violence II: Diamond City, con l’aggiunta di qualche inedito che ripercorre la seppur breve esistenza di Psychic Ills dagli esordi come duo dei fondatori Warren e Gluibizzi, fino all’assestamento della formazione con l’ingresso in pianta stabile dei restanti membri.

Le coordinate sonore non si discostano molto da quelle dell’esordio lungo: space-rock fortemente indebitato con lo shoegaze più psichedelico e drogato. I rimandi alle melodie affogate dei My Bloody Valentine si sprecano, così come quelli alla psichedelia dei Loop e compagnia pe(n)sante tutta (da Spacemen 3 ai sottovalutatissimi Hair & Skin Trading Co) e alle freakerie assortite dei primissimi Red Krayola. Ma se in Dins i riferimenti – seppur lampanti – erano messi al servizio di un approccio piuttosto personale, qui lo scarto da quei modelli è giocoforza meno evidente: ascoltate la melodia di Days o le reiterazioni di Vice e ditemi se non vi trovate l’impronta (ricalcata) di MBV. A onor del vero qualche differenza c’è: dall’impianto strumentale forzatamente ridotto emerge un approccio meno percussivo e più drone-oriented. In Killer ad esempio, se l’indolenza del cantato rimanda senza ombra di dubbio al Jim Reid (Jesus & Mary Chain) più tossico, la musica si sofferma su una mescolanza di beats elettronici e tastiere dronate che sommergono la melodia di una algida glacialità subumana.

Early Violence fotografa, dunque, il quartetto newyorkese nello stadio intermedio tra l’ovvia sudditanza rispettosamente calligrafica dei modelli ispirativi e l’elaborazione di una via personale. Un disco in cui un eventuale sottotitolo come “The Formative Years” non sarebbe stato poi tanto fuori luogo.

1 Dicembre 2006
Leggi tutto
Precedente
Thom Yorke – Spitting Feather EP Thom Yorke – Spitting Feather EP
Successivo
Punck – A Constant Migration (between Reality And Fiction) Punck – A Constant Migration (between Reality And Fiction)

album

artista

Altre notizie suggerite