• Gen
    01
    2009

Album
RTZ

Drag City

Add to Flipboard Magazine.

Return To Zero, lo si evince dal titolo, è un disco che va a ripescare nel percorso artistico di Ben Chasny dagli esordi fino agli split con Charalambides, The Magic Carpathians e Vibracathedral Orchestra, attingendo a piene mani tra quei materiali pubblicati in edizione limitata e pertanto attualmente introvabili. E ad iniziare dalla lunga suite Resurrection, divisa in cinque parti, ritroviamo tutti i temi che ricorrono nei dischi più conosciuti del chitarrista folk californiano: la profonda empatia con la natura, la febbrilità di un fingerpicking mai fine a se stesso e la dimensione corale e intimista della voce.

Immancabile anche l’utilizzo minimale della percussione, spesso usata solo come contorno ambientale e, ovviamente, la presenza di quella chitarra stratificata che ha scavato a lungo tra le radici di una tradizione ben consolidata (John Fahey su tutti) e di un’altra invece, tutta da fare, dove è l’uomo, in buona solitudine, a immergersi nella visceralità del suono. Più della metà delle tracce resta sospesa tra il raga indiano e la psichedelia polverosa dei deserti dell’ovest, alle sorgenti dell’intera scena neofolk angloamericana, sulla quale il Nostro, indiscussamente, troneggia. 

Warm Earth, Which I’ve Been Told, la seconda long track del primo cd, rispolvera la componente arcana e oscura dell’ opera dell’ ex-Comets On Fire, forse la stessa che lo ha avvicinato, negli anni, a David Tibet. Il secondo cd non si discosta di molto dal primo, richiamando alla mente la storica controparte inglese di Chasny, quell’ Alexander Tucker che segue con la voce le linee della chitarra, fornendo un supporto non indifferente alla psichedelia selvaggia della sei corde. E’ forse tardi per gridare al miracolo, ma contando che si tratta di materiale vecchio è lecito riportare l’orologio indietro.

1 Febbraio 2009
Leggi tutto
Precedente
Harmonic 313 – When Machines Exceed Human Intelligence Harmonic 313 – When Machines Exceed Human Intelligence
Successivo
Jamie Lidell at Velvet Club, 24 gennaio 2009 Jamie Lidell at Velvet Club, 24 gennaio 2009

Altre notizie suggerite