• Mag
    01
    2010

Album

4AD

Add to Flipboard Magazine.

Se ne parla da un po’ del nuovo disco di questi ragazzi di Brooklyn, gente che in poco più di un lustro, scusate se è poco, è diventata un piccolo classico. Con questa consapevolezza le session sono partite da almeno due anni, da quando cioé sulla mailing list comparivano le prime anticipazioni. Le prove su strada hanno successivamente confermato la tenuta delle canzoni il cui ultimo parto è stato Bloodbuzz Ohio, offerta in free download sul sito, prova di un rock 100% adult e nel contempo ben sedimentato nel post-indie.

La nuova fatica della band di Matt Berninger si riporta sulle linee dell’alligatore e del boxeur che conosciamo bene. Non sorprende con gli hook che ci avevano stretto il cuore qualche anno fa, eppure suona, similarmente agli ultimi Wilco, come una bella bottiglia di vino invecchiata: la voce baritonale a ricordare i Cousteau, le chitarre big apple degli Interpol (Little Faith), il savoir faire dark dal sapore Joy Division e quella sapiente arte del crescendo costruita usando le percussioni di Bryan Devendorf e la ripetizione mantrica di brevi versi. La pallida viola malinconica è inevitabilmente sprovvista di quel mistero (e freschezza) che aleggiava nei capolavori Fake Empire o Mistaken for Strangers, ma è comunque dotata di episodi sopra la media come l’opening epifanico Terrible Love, la cupa Sorrow, o la ballad acustica da fine concerto (Runaway).

La catarsi pop non può avvenire senza anestesia. Il disco conferma come dal garage al successo il passaggio non sia mai indolore: è uno spoiler album che conferma la buona penna degli arrangiamenti definendo un suono mainstream per la nuova borghesia democratica americana (per la quale la band ha suonato tante volte alle passate elezioni). Malinconici e un po’ bohemien, i National raccontano al meglio lo zeitgeist USA 2010.

1 Maggio 2010
Leggi tutto
Precedente
Carlo Mazzacurati – Notte Italiana Carlo Mazzacurati – Notte Italiana
Successivo
Cocorosie – Grey Oceans Cocorosie – Grey Oceans

album

artista

Altre notizie suggerite