Il carcere, il tempo e lo spirito di Woody: “21 Years” è il nuovo video di Swanz The Lonely Cat

Dopo il video per la suggestiva Almost Spring, uscito la scorsa primavera in pieno lockdown, Swanz The Lonely Cat torna sul luogo del delitto con un nuovo clip (ancora per la suggestiva regia di Plastikwombat) intriso di riflessioni su tempo, isolamento e distanza.

21 Years è il rifacimento di un brano carcerario composto negli anni Trenta da Bob Miller (anche se tanta è la carica archetipica da spingere molte fonti a indicarlo come un traditional) col quale si è cimentato nel 1944 anche Woody Guthrie. Le parole di un condannato per un omicidio mai commesso («You know who’s guilty, you know it too well / But I’d rot in this jailhouse before I would tell») affidate al timbro di Swanz (sempre più un Tom Waits arso e crepuscolare) e immerse nella trama folk blues trepida e rappresa, diventano una riflessione profonda sul senso di sé e sulla densità del tempo.

21 Years sarà il lato B del singolo My Fair Drama Queen: uscita prevista a breve (solo in vinile) per Gusstaff Records.

I più visti