Album

Squarepusher

Be Up A Hello

31 Gennaio 2020 elettronica

In uscita il 31 gennaio 2020 via Warp, Be Up A Hello è l’album di Squarepusher che segue a un lustro di distanza Damogen Furies (e a tre il lavoro pubblicato a nome Shobaleader One, Elektrac). In aperto contrasto con quella prova (che spingeva l’acceleratore su software e innovazione digitale), il nuovo lavoro vede il produttore muoversi in libertà tra le macchine vintage con le quali ha prodotto le sue prime tracce (in lista, tra gli strumenti, troviamo anche un Commodore Vic 20) ma anche con vario digital hardware.

Il risultato, spiega la press, è un disco spontaneo, prodotto a mo’ di diario, in cui ogni traccia è stata composta in velocità e consequenzialmente all’altra, dunque una celebrazione della scena DIY rave dell’Essex dalla quale Jenkins proviene, ma anche un ritorno a quella breakbeat elettronica che ha in seguito dato febbrili natali a generi come jungle, drum & drill’n’bass e breakcore. Nell’album coabitano tracce per il dancefloor e pezzi più atmosferici in tipico stile Squarepusher, a metà del guado troviamo Vortrack, una retrofuturistica missiva spedita sui binari di un nervoso stomp robotico sul quale s’avvinghiano tentacoli acid e mani di nero darkcore (e il suo remix di drum’n’bass compressa – il fracture remix). Più spinta invece Nervelevers, traccia con la quale Squarepusher fa il verso a se stesso con immutata radicalità.

Su SA trovate un lungo approfondimento dedicato allo storico producer elettronico britannico.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota
  • 1 Oberlove
  • 2 Hitsonu
  • 3 Nervelevers
  • 4 Speedcrank
  • 5 Detroit People Mover
  • 6 Vortrack
  • 7 Terminal Slam
  • 8 Mekrev Bass
  • 9 80 Ondula

I più ascoltati