Boris – NO
Lug
03
2020

Boris

Boris – NO

Autoprodotto

RockHeavy metal
array(0) { }
  • Genesis
  • Anti-Gone
  • Non Blood Lore
  • Temple Of Hatred
  • 鏡 -Zerkalo-
  • HxCxHxC -Parforation Line-
  • キキノウエ -Kiki no Ue-
  • Lust
  • Fundamental Error
  • Loveless
  • Interlude
  •  
Precedente
Per essere felici Marina Rei - Per essere felici
Successivo
The End Is Never Really Over Daniel Johnston - The End Is Never Really Over

Info

In uscita il 3 luglio 2020, NO è l’album dei Boris che esce a distanza di solo un anno dal doppio album LφVE & EVφL (recensito positivamente su queste pagine da Tony Donghia). Ad anticipare l’album dell’heavy trio formato da Takeshi (voce, chitarra e basso), Wata (voce, chitarra) e  Atsuo (voce, percussioni, elettronica) c’è il primo singolo, Loveless.

Loveless viene messa in moto da un intro degno dei primi Smashing Pumpkins e si chiude con un inversione ad U sludge sabbathiana, il cuore del brano batte all’impazzata in un rabbioso assalto frontale su ritmiche trash punk. Per questo nuovo album – che include anche la cover di un brano della band hardcore punk giapponese Gudon – la band ha preso ispirazione dall’attuale situazione a livello mondiale, con l’intenzione di esprimere, pure se in tempi difficili, un messaggio di speranza: “This is ‘extreme healing music.’ International borders are ‘closed’ now. When we’re able to travel again, it will be proof that the world has moved forward. We pray for the day when we can share the same time and place again.”

di Tony D'Onghia

Widget

Altre notizie suggerite