RACINES
feb
15
2019

C’mon Tigre

RACINES

BDC

Psych
Precedente
Feel Live Massimiliano Pagliara - Feel Live
Successivo
Heart to Mouth LP (Laura Pergolizzi) - Heart to Mouth

Info

In uscita il 15 febbraio 2019, Racine è il secondo album del collettivo meticcio C’Mon Tigre. Il disco, che esce a quattro anni dall’esordio lungo, descritto da Stefano Pifferi su queste pagine «un giro del mondo (non metaforico) a base di input disparati – funk, dub, afrobeat, jazz, mai in forme complete e sempre in dosaggi altalenanti – che trovano una loro coerente coesione interna, come in una caleidoscopica visione d’insieme», nasce dal tipo di lavoro che la band ha svolto riarrangiando i suoi brani per il live, enfatizzandone la parte sintetica. «La composizione dei brani ha previsto sin dall’inizio l’utilizzo di macchine e sintetizzatori come base per l’intervento di strumenti acustici – spiega la band nella nota stampa – l’obiettivo era di riprocessare in maniera più contemporanea il terreno dell’influenza mediterranea da cui il nostro progetto è indubbiamente partito».

Ospiti del lavoro: Danny Ray Barragan aka DRB, Mick Jenkins, Pasquale Mirra, Beppe Scardino, Mirko Cisilino, Marco Frattini, Jessica Lurie, Amy Denio, Tina Richerson, Sue Orfield, Alessandro Rinaldi, Henkjaap Beeuwkes, tutta gente con la quale, «ci si passa la palla fino alla fine», al fine di dare ai brani un’impronta aperta, pronta a prendere in ogni momento direzioni differenti.

Commistione di musica e immagine, Racines sarà proposto sia in formato CD sia in una versione doppio vinile + libro comprendente un volume da sfogliare durante l’ascolto dell’album, volume che a ogni brano accosta un particolare universo visivo. Coinvolti fotografi di fama internazionale come Harri Peccinotti, ed il serbo Boogie, il pittore Mode 2, lo street artist Ericailcane, e ancora Shigekiyuriko Yamane, Stefano RicciMaurizio AnzeriSic Est, oltre agli stessi Žeželj e Toccafondo. Quest’ultimo, Anzeri e Sic Est firmeranno anche tre video che saranno prodotti utilizzando tecniche differenti (rispettivamente pittura animata, stop motion e animazione 3D), rispettivamente per i brani Underground Lovers, Mono No Aware 物の哀れ e Behold The Man, e con uscita prevista tra dicembre 2018 e marzo 2019. La chiave è quella di una peregrinazione multimediale, specifica la nota stampa, conditio sine qua non della musica del collettivo che supporterà il disco anche in tour. Dettagli nella sezione concerti della pagina dedicata alla band, dove trovate anche una breve introduzione al progetto.

Ad anticiparlo, il brano Guide To Poison Tasting (14 dicembre) il cui streaming è abbinato ad una foto di Harri Peccinotti estratta dalla selezione curata da lui personalmente per questo brano, e contenuta nel libro all’interno della versione doppio LP di “Racines”, che includerà, oltre al lavoro di Peccinotti, opere originali di Mode 2, Boogie, Gianluigi Toccafondo, Danijel Zezelj, Maurizio Anzeri, Stefano Ricci, Shigekiyuriko Yamane, Sic Est ed Ericailcane.

di Edoardo Bridda

Widget

Altre notizie suggerite