Epistasis
Ott
25
2019

Maria w Horn

Epistasis

Hallow Ground

AvantImproElettroacusticaConcretaField recordingsDroneAmbientAbstract
Precedente
TNGHT II EP TNGHT - TNGHT II EP
Successivo
Serpent Of Wisdom Tetuan - Serpent Of Wisdom

Info

A distanza di un anno dal buonissimo esordio, la compositrice svedese Maria W Horn torna con un nuovo lavoro, Epistasis, che sottolinea la sana ambizione dell’autrice: se il debutto Kontrapoetik era un’opera assai concettuale, mossa dalla volontà di affrontare questioni che intersecavano geografia e femminismo, nel nuovo album l’artista si cimenta in quattro lunghi brani che nascono invece dalla voglia di mettere alla prova le proprie capacità tecniche, cimentandosi con suggestioni provenienti dagli ambienti accademici, dal mondo dell’elettronica sperimentale e persino del metallo pesante.

Esemplare di questa attitudine sonica è la traccia che dà il titolo all’intero disco, composta in occasione di un’esibizione al Konserthuset di Stoccolma: nove minuti in cui un quartetto d’archi viene affiancato, con un leggero ritardo, dalla sua versione registrata e distorta in un progressiva evoluzione in Fa minore ispirata ai suoni e alle dinamiche del doom e del black metal d’inizio anni novanta.

di Nicolò Arpinati

Altre notizie suggerite