Making A New World
Gen
10
2020

Field Music

Making A New World

Memphis Industries

PopArtWaveSynthpopPost-punk
array(0) { }
  • Sound Ranging
  • Silence
  • Coffee Or Wine
  • Best Kept Garden
  • I Thought You Were Something Else
  • Between Nations
  • A Change Of Heir
  • Do You Read Me?
  • From A Dream, Into My Arms
  • Beyond That Of Courtesy
  • A Shot To The Arm
  • A Common Language, Pt. 1
  • A Common Language, Pt. 2
  • Nikon, Pt. 1
  • Nikon, Pt. 2
  • If The Wind Blows Towards The Hospi...
  • Only In A Man's World
  • Money Is A Memory
  • An Independent State
Precedente
Spirit Counsel Thurston Moore - Spirit Counsel
Successivo
For You and I Loraine James - For You and I

Info

Esce il 10 gennaio 2019 su Memphis Industries Making a New World, nuovo disco del duo art-pop britannico Field Music, seguito di Open Here uscito nel 2016.

Il concept album è costituito da diciannove canzoni che rappresentano un ciclo «che narra gli effetti della Grande Guerra». In particolare David Brewis spiega di aver preso come spunto «storie iniziate durante il conflitto, immaginandole dopo un secolo. Abbiamo provato a lasciarci alle spalle la guerra, riportandola al nostro quotidiano». L’idea è nata da un progetto che la band ha effettuato in collaborazione con l’Imperial War Museum: le canzoni sono state suonate in due date presso le sedi del museo a Salford e Londra nel gennaio 2019. Per la prima volta il gruppo ha registrato in un solo giorno l’intero disco (immediatamente dopo l’esibizione londinese) coinvolgendo, oltre che i fratelli Brewis, anche la live band formata da Liz Corney alle tastiere, Kevin Dosdale alla chitarra e Andrew Lowther al basso.

Il primo singolo si intitola Only In a Man’s World ed è disponibile anche come videoclip. Su SA potete leggere un’ampia biografia sul gruppo a cura di Andrea Murgia, dove troverete anche le recensioni di tutti gli album.

di Marco Braggion

Altre notizie suggerite