Floating Points – Late Night Tales
mar
29
2019

Floating Points

Floating Points – Late Night Tales

Late Night Tales

AmbientSoulFolkJazz
Precedente
La magia raccontata da una macchina Uochi Toki - La magia raccontata da una macchina
Successivo
Ribbons Bibio - Ribbons

Info

È Sam Sheperd, in arte Floating Points, il protagonista del nuovo episodio di Late Night Tales, in uscita il 29 marzo 2019 a quasi un anno di distanza da quello firmato da Agnes Obel. La selezione, che a detta dell’autore racchiude concettualmente la sua borsa di dischi durante gli all night long in giro per il pianeta, contiene tre inediti, di cui uno proprio dello stesso Sheperd, che ha riletto The Sweet Time Suite, Part I – Opening di Kenny Wheeler. Il brano ha un grande valore affettivo per lui in quanto era contenuto nel primo album che i genitori gli regalarono, Music For Large & Small Ensembles. Le altre esclusive sono di Sarah Davachi (Untitled, live in Portland) e Toshimaru Nakamura (Nimb#59), mentre il tradizionale spoken di chiusura è affidato a Lauren Laverne.

«Ho provato a scovare musica che rifletta l’immobilità della notte – ha dichiarato il producer britannico – e poiché i miei interessi musicali sono parecchio trasversali, non è facile riuscire a distillare questa nozione in poche tracce. Ero piuttosto entusiasta che ci fosse della musica elettronica, ma ci volevo anche un po’ di soul, quindi ho dovuto impostare un percorso ben preciso attraverso vari stili». Di seguito il trailer.

di Daniele Rigoli

Widget

Altre notizie suggerite